Vota il video:  
  (Clicca su una stella per dare un voto da 1 a 5)

 
     
blog comments powered by Disqus

"Lea va a scuola", un corto per la giornata mondiale sulla sindrome di Down

Info - Definire "speciale" una persona con sindrome di Down è troppo semplice. È semplice per chi vive con una persona disabile, perché tende a inserirla in un contesto creato su misura, con amici speciali, scuole speciali e magari un lavoro e una casa speciali; ed è semplice per chi vive la disabilità, perché relazionandosi solo con persone simili si sentirà protetta e riconosciuta. Ma la piccola protagonista del corto "Lea goes to school" ha le idee molto chiare: "Chi ha detto che una cosa semplice sia migliore?". Lea vuole la possibilità di scegliere, sin dal primo giorno di scuola, una vita normale, anche se piena di ostacoli. Il corto, realizzato da CoorDown Onlus e Publicis New York, celebra la 13esima Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down (che si festeggia il 21 marzo) con la campagna #IncludeUsFromTheStart (includeteci dall’inizio) per un'educazione inclusiva che agevoli l'inserimento dei bambini con disabilità in scuole e classi regolari. Nonostante in Italia le scuole speciali siano state abolite da più di 40 anni, c'è ancora molta strada da fare: servono modifiche strutturali e organizzative, un adeguamento dei programmi, una formazione specifica per insegnanti e dirigenti scolastici, e studenti che imparino a stare in classe anche con chi è diverso da loro. E i benefici sono per tutti: per i bambini come Lea, che migliorano a livello scolastico e imparano a relazionarsi con il mondo, e per gli studenti senza disabilità, che sin da piccoli imparano a non temere né discriminare la diversità(a cura di Marisa Labanca)

Data - 21/03/2018

Autore - Alessandrianews

Tags