Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Calcio

Pro Patria di rigore, Casale ancora k.o.

A Busto Arsizio finisce 1-0 per i padroni di casa, che passano con un rigore di Serafini. Taddei ci prova da ogni posizione, ma l'inferiorità numerica (espulso Gonnella) condanna gli uomini di Buglio
Non c'è pace, nè tranquillità, per il Casale, che raccoglie in Lombardia la terza sconfitta nelle ultime sei gare, la seconda consecutiva dopo il pesante tonfo di Cuneo. Se, però, contro Fantini e compagni il confronto fu quasi del tutto in salita per i nerostellati, contro la Pro Patria si è visto un Casale volitivo, determinato, in grado di giocarsela pienamente alla pari contro quella che è, penalizzazioni a parte, la miglior formazione del torneo. Certo, perdere non fa mai bene, prima di tutto in termini di classifica. Una classifica che non condanna i monferrini, ancora a distanza ravvicinata da San Marino e Cuneo, ma comincia a mettere pepe per un finale di stagione che si preannuncia incandescente. Il calendario sorride agli uomini di Buglio, che mercoledi prossimo dovranno recuperare il match contro la Virtus Entella, oggi vero e proprio spartiacque della stagione, mentre domenica prossima sarà il turno della già retrocessa Valenzana, con il patron Omodeo ad oggi unico potenziale acquirente di un club che dal punto di vista societario non registra novità in senso positivo. Anzi, le voci che circolano sottolineano maliziosamente l'esistenza di debiti che chiunque intenderà subentrare dovrà onorare. Ipotesi, questa, che allontanerebbe anche l'ultimo potenziale acquirente rimasto. Quando si parla di Casale, ormai da mesi, bisogna sempre fare due discorsi separati: da un lato i progressi sul campo, che contro la Pro Patria si sono visti anche se non sono stati sinonimo di vittoria, e quelli societari, che cominciano a picchiare verso il basso salvo clamorose risalite verso l'alto già nel corso della settimana che verrà.

PRIMO TEMPO EQUILIBRATO -
Serviva il miglior Casale possibile per fronteggiare la squadra più forte del torneo. A fronte delle defezioni e delle tante situazioni incerte, mister Buglio opta per un 4-3-3 molto dinamico e soprattutto privo di punte centrali di ruolo: Silvestri, Gonnella, Vignati e Naglieri (preferito a Marchi) occupano la linea difensiva, mentre il trio di centrocampo Agnesina-Iannini-Gambadori supporta i tre "piccoletti" Peluso-Taddei-Siega, mentre Curcio siede a sorpresa in panchina. Mister Cusatis risponde con una formazione che non rinuncia ad attaccare, anche perchè per i bustotti c'è il sogno playoff da rincorrere, con Serafini, Cozzolino e Giannone a cercare di mettere paura al reparto arretrato nerostellato. Parte bene il Casale, soprattutto con Peluso che mette qualche brivido alla difesa padrone di casa, ma è capitan Taddei a sfiorare il gol, quando al 20' manca di poco l'incrocio dei pali. La Pro Patria reagisce come può, ma in tutta la prima frazione di gioco costruisce solo un'occasione oscurata, nel finale, dall'ennesima chance sprecata dai nerostellati, con Peluso che per questione di centesimi viene anticipato da Polverini proprio sul più bello.

RISOLVE SERAFINI, CASALE IN DIECI NON CE LA FA -
Rientrate le squadre dagli spogliatoi, è la Pro Patria che cerca di scombinare le carte in tavola. Ci riesce, riversandosi nell'area avversaria finchè non arriva il tocco di mano che induce l'arbitro Pezzuto ad accordare il penalty. Dagli undici metri Serafini non sbaglia e porta in vantaggio la Pro, un vantaggio che i biancoblu riescono a cristalizzare fino alla fine. Il Casale prova a reagire, ma a metà del secondo tempo l'episodio che dà definitività al confronto: Gonnella commette fallo e si becca il secondo giallo, che lo costringe ad abbandonare anticipatamente il campo, lasciando i suoi in inferiorità numerica. Prova ad approfittarne subito la Pro, con Serafini che sfiora il raddoppio, ma il Casale prova comunque a centrare perlomeno un pareggio che sarebbe meritato. La mira di Taddei, però, è sempre imprecisa, ed un paio di conclusioni del capitano finiscono di poco fuori.

TABELLINO

PRO PATRIA - CASALE: 1-0 (0-0)
RETI:
8'st Serafini (rig.)
PRO PATRIA:
Andreoletti, Gambaretti, Vignali, Botturi, Polverini, Mora, Bruccini, Serafini, Giannone (32'st Viviani), Cozzolino (41'st Comi) (a disp.: Frasca, Rudi, Bonfanti, Siano, Cortesi) All.: Cusatis.
CASALE:
Adornato, Silvestri, Naglieri, Agnesina (8'st Curcio), Gonnella, Vignati, Gambadori (30'st Petrilli), Iannini, Peluso (19'st Ciccomascolo), Taddei, Siega (a disp.: Pomat, Marchi, Catenacci, Miello) All.: Buglio.
ARBITRO:
Pezzuto (Schembri - Viello)
NOTE
: Giornata ventilata, terreno in buone condizioni. Spett.: 1000ca. Ammoniti: 40'pt Agnesina (C), 2'st Gonnella (C), 25'st Vignati (C), 28'st Vignali (P), 29'st Bruccini (P), 49'st Petrilli (C). Espulso: 14'st Gonnella (C), doppia ammonizione. Angoli 2-6. Rec.: 2' + 4'.
22/04/2012
Riccardo Robotti - riccardo.robotti@alice.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus