Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Sport

Novipiù Casale - Lighthouse Trapani 60-62

Settima sconfitta in campionato per la Junior. Dillard e Lowery migliori realizzatori della serata con 17 punti
SPORT - La Novipiù Casale esce sconfitta 60-62 dal confronto con la Lighthouse Trapani. Domenica prossima i rossoblù sfideranno in trasferta la Centrale del Latte Brescia.

LA PARTITA - Avvio equlibrato, con Martinoni ed il duo americano Dillard-Jackson ad arginare le invenzioni ospiti, 8-8 dopo 3' di gara. Dillard innesca la tripla del sorpasso, che vale il 15-13 a metà primo quarto, Ferrero risponde immediatamente dall'arco, poi splendido botta e risposta Martinoni-Lowery, il primo quarto si chiude sul 17-20. L'energia di Baldassarre e Fall inaugura la seconda fetta di gara, Cutolo mette la tripla della parità (22-22) prima del break ospite, con Ianes e Rizzitiello a portare il confronto sul 22-27 a 5' dall'intervallo. Trapani tocca il +7, Ferrero spara da tre ma trova la risposta nel pitturato di Cutolo e Dillard, che accorciano il gap chiudendo la prima metà di gara sul 26-33. Botta e risposta Lowery-Jackson in avvio di ripresa, poi break personale di Dillard che con tre giocate porta il confronto sul 34-36. La Lighthouse non si scompone, e spinta dalla giocata da 2+1 di Renzi si rimette sul +7 (34-41) a metà terzo quarto. Martinoni e Jackson dicono di no alla fuga granata (38-41), ma due giocate di Baldassarre e Lowery portano nuovamente gli ospiti sul +8 (38-46) a 3' dalla terza sirena. La Junior perde lucidità offensiva, Lowery la punisce con il canestro del +10, un gap accorciato da Martinoni in prossimità della terza sirena, che suona sul 40-48. Preziosa la giocata da 2+1 di Martinoni in avvio di quarto quarto, a 6' dalla fine Trapani perde Parker per quinto fallo. La Novipiù sfrutta il tecnico conseguente, con Casini che non sbaglia dalla lunetta e sigla il 45-48. Dillard riporta Casale a -1 (47-48) a 5' dalla fine, poi Casini fa esplodere il PalaFerraris con il canestro della parità (49-49). Rizzitiello sblocca Trapani da tre, Renzi sigla il +5 per gli ospiti e inaugura gli ultimi 3' di gara. Bruttini segna nel pitturato, subito replicato da Baldassarre, Jackson riporta la Junior a -3. Si entra nell'ultimo minuto, Martinoni sbaglia la tripla della parità, Renzi sigla in lunetta il 53-57 a 25'' dall'ultima sirena. La Junior gioca la lotteria dei liberi, anche sacrificando il quinto fallo di Martinoni. Si entra negli ultimi 5'' sul 57-60, Lowery non sbaglia in lunetta e sigla il vantaggio decisivo, la tripla allo scadere di Jackson scandisce il 60-62 finale.

NOVIPIU' CASALE – LIGHTHOUSE TRAPANI: 60-62 (17-20, 26-33, 40-48)
NOVIPIU' CASALE: Casini 4, Giovara, Bruttini 2, Di Prampero ne, Amato, Dillard 17, Martinoni 15, Cutolo 5, Fall 2, Jackson 15 All.: Griccioli
LIGHTHOUSE TRAPANI: Renzi 11, Bartoli, Lowery 17, Baldassarre 13, Bossi, Rizzitiello 5, Ianes 3, Tabbi ne, Parker 2, Ferrero 11 All.: Lardo
ARBITRI: Moretti, Wassermann, Pepponi

GRICCIOLI: “GLI EPISODI HANNO FATTO LA DIFFERENZA” - “Abbiamo giocato la partita che volevamo giocare, concentrandoci soprattutto su Parker, e alla fine li abbiamo costretti a segnare appena 62 punti. Purtroppo gli episodi nei momenti chiave del confronto non ci sono stati favorevoli, facendo la differenza. Abbiamo faticato molto nel secondo quarto dopo un avvio equilibrato, perdendo eccessivamente fiducia a causa degli errori commessi. Nonostante ciò abbiamo trovato la forza di reagire, di tornare in partita, arrivando poi a forzare troppo alcune situazioni. Dobbiamo uscire da questa via impervia, e lo faremo con le nostre gambe”.

MARTINONI: “RIPARTIREMO FACENDO DI PIU'” - “Questa sera abbiamo dimostrato di tenerci ma ci è mancato qualcosa. Non siamo stati abbastanza cattivi e tenaci come invece avremmo voluto essere. Ora dobbiamo raccogliere i cocci e migliorare, e l'unico modo di farlo è mettere ancora più determinazione in allenamento e in partita, dato che quel che abbiamo fatto finora non è evidentemente abbastanza. Vogliamo ripartire, dando ancora di più per centrare i nostri obiettivi”. 
25/11/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus