Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Basket - Serie A2

La Novipiù sorride al nuovo anno: su Scafati chiude a +21

Dominio rossoblu al PalaFerraris: 95-74 con 6 in doppia cifra e 19 di Sanders. Finisce l'andata: in Coppa (2 marzo) c'è Ravenna
CASALE MONFERRATO - Fin dall’avvio sembrava essere una partita nettamente equilibrata tra Novipiù Casale e Givova Scafati, ma dall’inizio del secondo periodo i rossoblu si caricano di energia e premono sull’acceleratore lasciando segnare solo 10 punti agli avversari e andando così all’intervallo sul 53-31. Un divario che rimarrà pressochè intatto per tutto il resto della gara, con la Junior che chiuderà con ben sei giocatori in doppia cifra e la vittoria per 95-74. 

La tripla di Sanders apre la partita e Sherrod risponde prontamente sotto canestro: le due formazioni tengono bene il campo e il botta e risposta tra Lawrence e Martinoni sancisce il 5-4. Scafati prova a farsi in avanti con la tripla di Santiangeli, ma Tomassini e Marcius non ci stanno e fanno esplodere il PalaFerraris; ancora Sherrods per la formazione ospite, ma l’asse Sanders-Marcius porta ancora punti ai rossoblu (11-9). Santiangeli realizza tutti i liberi a disposizione, ma dall’altra parte c’è gia Blizzard pronto a insaccare dalla lunga distanza: le due difese provano a stringersi ulteriormente in difesa e a mantenere il ritmo di gioco mentre Martinoni e Blizzard continuano a far muovere la retina rossoblu, seguiti a ruota da Spizzichini nell’altra metà campo (20-19). E’ Sherrod a chiudere il quarto sul 23-21. 

Il secondo quarto vede la Novipiù premere sull’acceleratore portandosi in un amen sul 34-23: i rossoblu piazzano tre giocate consecutive, complice l’ottima difesa, che mandano Scafati nel pallone. Anche Denegri si iscrive a referto dalla media distanza, mentre sotto le plance svettano Cattapan e Severini; Ranuzzi ci prova dall’arco (41-27), ma i rossoblu tornano subito in difesa e arriva la tripla in transizione di Blizzard. La Givova non vuole mollare e Spizzichini prova a scuotere i suoi, mentre Bellan realizza solo uno dei liberi a disposizione: Marcius vola a rimbalzo su Sherrod per poi muovere la retina rossoblu e realizzare così il 47-30. La Novipiù continua ad alzare il proprio muro difensivo e Martinoni e Marcius ne approfittano per continuare a spingere sull’acceleratore; dall’altra parte Sherrods va a segno dalla linea della carità, ma è Sanders a chiudere il quarto 53-31. 

Il terzo quarto vede in apertura la tripla di Spizzichini e il canestro di Sanders, le due retine continuano a muoversi a ripetizione con Scafati che prova a ricucire (59-40). La Novipiù non ci sta e va a segno con Martinoni prima e con Sanders poi, mentre dall’altra parte è Lawrence che cerca di trascinare i suoi, ma ci pensa Tomassini a dettare legge seguito dal solito Sanders. La formazione ospite risponde senza paura ma sale in cattedra anche Bellan (71-48): ancora Spizzichini dalla linea dei tre punti, imitato da Santiangeli mentre Severini chiude il quarto 73-54. 

Il gioco da tre punti di Lawrence e la tripla di Blizzard aprono l’ultimo periodo: la Givova non demorde e all’ennesima tripla di Spizzichini (76-62) coach Ramondino richiama prontamente i suoi in panchina. Casale si stringe in difesa e Severini sblocca i suoi andando a segno dai 6.75 metri: Ammannato non è da meno e risponde con la stessa moneta, ma ci pensa Marcius a realizzare subito dalla media. Denegri si infiamma da tre punti ma Lawrence continua a portare punti ai suoi (84-71), la Novipiù non lascia libero un solo centimetro mentre Tomassini e Ranuzzi si rispondono a vicenda; i rossoblu rallentano il ritmo nei minuti finali, utili solo a definire il punteggio. Termina 95-74, con la vittoria della Novipiù. 


NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO – GIVOVA SCAFATI: 95-74 (23-21; 53-31; 73-54)

Novipiù Casale: Ielmini ne, Banchero ne, Denegri 5, Tomassini 10, Valentini, Blizzard 17, Martinoni 10, Severini 17, Cattapan, Bellan 3, Sanders 19, Marcius 14. All. Ramondino
Givova Scafati: Lawrence 20, Crow 6, Trapani ne, Spizzichini 17, Romeo, Ranuzzi 5, Ammannato 3, Pipitone, Santiangeli 12, Sherrod 11. All. Perdichizzi 


Le dichiarazioni di coach Marco Ramondino: “Questa è stata una vittoria importante anche per il valore dell’avversario, di cui abbiamo approfittato delle fatiche che si trascinavano dietro dopo la dura gara contro Legnano di qualche giorno fà. Abbiamo giocato molto bene in attacco: doveva, infatti, partire da un buon attacco, per una volta, la costruzione della vittoria perchè Scafati prende forza dalla difesa. L’altro aspetto importante era quello dei rimbalzi offensivi, raramente abbiamo fermato la palla e con gli ottimi giocatori che abbiamo fatto anche canestri difficili. Aver segnato più di 90 punti, aver ben 6 giocatori in doppia cifra e otto su dieci a referto, sono dati importanti sulla distribuzione delle responsabilità. Difensivamente potevamo fare meglio, ma Scafati è anche una squadra con grande capacità di conquistarsi i tiri liberi e noi volevamo ribaltare i momenti in cui potevamo aver un gap fisico nei loro confronti. Noi abbiamo un’ottima squadra, ragazzi di cui essere orgogliosi: hanno qualità, versatilità e tante altre doti. Sicuramente un aspetto in cui migliorare è quello nell’essere continui nella cattiveria agonistica, oggi con la durezza abbiamo portato a casa un vantaggio molto importante. Dobbiamo essere ottimisti e fiduciosi guardando al futuro, possiamo fare ancora tanti miglioramenti perchè, per esempio, ci sono quintetti che non abbiamo mai potuto provare e dobbiamo essere ambiziosi nella quotidianità di tirar fuori quanto più possibile da questo gruppo dal livello umano e tecnico eccezionale“.
8/01/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus