Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Sport

Fastweb Casale: è serie A!

In una gara 5 avvincente e tirata fino alla fine la Fastweb Casale conquista la A per la prima volta nella sua storia

È fatta: la Junior Casale ha conquistato la serie A! Per la prima volta nei suoi 56 anni di storia la squadra piemontese approda alla massima serie tra le migliori formazioni del paese. Ci sono volute 5 gare per averela meglio sulla Reyer Venezia, ma alla fine i monferrini ci sono riusciti.
La partita, palpitante e tesa fino alla fine, ha visto la Fastweb dover lottare fino all'ultimo per portare a casa vittoria e promozione. Nonostante la squadra di casa si sia dimostrata da subito padrona, davanti a un PalaFerraris gremito, e sia riuscita a portarsi fino a +16 punti di vantaggio a 10 minuti dallo scadere dell'ultimo tempo, Venezia ha continuato a lottare fino all'ultimo secondo. L'ultimo quarto è stato infatti un interminabile susseguirsi di emozioni; Casale vedeva ridurre il suo vantaggio fino a pochi punti con una tripla di Clark che riportava la Reyer a solo 2 punti a 30 secondi dalla fine. Minuti finali giocati tutti sulla tattica e sul nervosismo, con i veneti che mandavano sempre i monferrini ai tiri liberi per sfruttare i loro sbagli e risparmiare secondi preziosi. Ma la Fastweb è riuscita a mantenere i nervi saldi, mettendo a segno proprio nei liberi i 2 punti fondamentali per la vittoria con Hickman e concludendo l'incontro sul 90-86 finale.
Ottima prestazione di tutti i giocatori, con Taylor in doppia cifra e un grande Chieric; su tutti è però da elogiare un gigantesco Matteo Malaventura che ha messo a segno  la straordinaria cifra di 22 punti finali, ribadendo così di essere il miglior giocatore italiano dell'anno.
Dopo 5 campionati (su 6) di lega2 in cui Casale è riuscita ad andare ai play-off, finalmente ce l'ha fatta a centrare la promozione. In A adesso ad aspettarlo c'è Biella per un derby piemontese che si preannuncia già caldissimo.
Al prossimo anno si inizierà a pensare da domani, adesso per la squadra e la città è tempo di festeggiare questo storico traguardo 

23/06/2011
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus