Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie D - girone A

Casale travolge il Varese, Castellazzo k.o. a Gozzano

Giornata di gloria per i nerostellati che affondano con quattro reti i più quotati avversari dopo lo svantaggio iniziale; pesante 0-3 per i biancoverdi sia pure in una trasferta molto difficile

CALCIO - Casale - Varese 4-2
La prima sorpresa arriva già nel pomeriggio del turno infrasettimanale di Serie D: il Casale supera 4-2 il Varese e si rilancia in classifica relegando gli avversari di giornata nella zona playout. Erano stati proprio i ragazzi di Iacolino i primi a passare in vantaggio con un gran gol di Repossi bravo a raccogliere un suggerimento di Magrin e a battere a rete sul palo lontano. Baldi, incolpevole sul gol, tiene in partita i suoi respingendo una conclusione di Zazzi e poco prima dell'intervallo arriva il pareggio di Marianini bravo a ribadire in rete un colpo di testa di Cappai respinto dal palo. Sembra solo un episodio in una gara gestita bene dagli ospiti ma nella ripresa in poco meno di un quarto d'ora il Casale diventa incontenibile: al 2' l'arbitro concede il vantaggio in occasione di un fallo su Merkaj ed è bravo Garavelli a raccogliere il pallone e scaricare un rasoterra dal limite che beffa il portiere lombardo preso in controtempo. Due minuti dopo arriva il tris con Cappai che si procura e trasforma un rigore e al 12' il Casale fa poker quando Mhamsi si scatena sulla fascia e serve Villanova per poi ribattere a rete la respinta del portiere sulla sua conclusione. Il Varese ha una minima reazione d'orgoglio con il 4-2 di Longobardi che colpisce di testa il pallone su cross di Palazzolo e nel finale va vicino al 4-3 con Arca ma il punteggio non cambia più.


Gozzano - Castellazzo 3-0
Va peggio al Castellazzo che a Gozzano, contro una delle squadre rivelazione della scorsa stagione, regge un tempo nel quale le due squadre passano più tempo a studiarsi che a creare azioni di gioco degne di questo nome e le uniche occasioni sono un tiro di Lunardon deviato in angolo e un colpo di testa di Carboni che passa poco sopra la traversa. Nella ripresa i rossoblu si scatenano con un quarto d'ora da urlo passando in vantaggio già al 9' con una rete di Lunardon che al 18' mette a segno il raddoppio prima di lasciare il campo sostituito da Vita. Cinque minuti dopo la rete di Capogna chiude virtualmente la gara con il Castellazzo che sotto di tre reti non riesce a reagire e a trovare almeno la rete della bandiera.

 

 
14/09/2017
Tiziano Fattori - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus