Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Eccellenza - girone B

Casale, al Palli solo pari con il Cavour. I tifosi iniziano a lamentarsi

Padroni di casa fermati sullo 0-0 da un Cavour guardingo ma assai modesto, emblema del classico catenaccio all'italiana. Un pareggio che fa rumoreggiare il pubblico di casa
CASALE MONFERRATO - Cronache di un pareggio deludente in quel di Casale, con i padroni di casa fermati sullo 0-0 da un Cavour guardingo ma assai modesto, emblema del classico catenaccio all'italiana. Un pareggio che fa rumoreggiare il pubblico di casa che, dopo gli stop di Savigliano e in casa con il Vale Mado, ora comincia a veder vacillare la sicurezza del primo posto in campionato. Con la rimonta proprio degli orafi, ora primi in coabitazione con i nerostellati, e la Pro Dronero a tallonare a -1 in seconda posizione, infatti, quella che sembrava una fuga solitaria in testa al campionato si è trasformata in una corsa a tre per la promozione diretta.

A costare caro a mister Ezio Rossi, squalificato per l'incrontro, sono state alcune scelte tattiche discusse dai tifosi, unite dal mancato apporto in fase decisiva dei big casalesi, oggi in giornata di appannamento collettivo. A bruciare ancora di più a fine gara sono le statistiche, che vedono il Casale in netto dominio territoriale e in costante controllo del pallone ma mai in grado di concretizzare contro una squadra completamente chiusa in difesa. I giochi cominciano al 4’, quando Garavelli è bravo ma non bravissimo a sparare una cannonata all’angolo lontano dal cuore dell'area di rigore, vedendosi però dire di no da un Maiani super. La prima palla gol fa presagire una goleada che l'azione personale di Messias al 14' sembra poter concretizzare, se il suo tiro non finisse poco sopra l'incrocio dei pali. Una goleda che, però, non arriverà mai. Superato il primo quarto d'ora bisogna aspettare il finale di primo tempo per vedere un altro tiro in direzione della porta torinese: ancora Messias sfiora l'incrocio dei pali, questa volta su punizione dal limite.

Nella ripresa continua la parabola discendente dei nerostellati che, dopo aver sfiorato nuovamente la rete con Garavelli, che al 14' salta due avversari e regala al palo destro la gioia di dire di no ad un gol del Casale, cala nettamente di intensità. Di tutta risposta il Cavour sfiora la beffa: al 28' Bissacco su punizione sfiora la rete al primo tiro in porta per i suoi. In chiusura il Casale è ridotto ai minimi termini e tocca al Cavour chiudere la cronaca: Atteritato scaraventa un bolide mancino che fa ammutolire il “Natal Palli” e dà l'illusione del gol sull’esterno della rete. Finisce con la contestazione dei tifosi e con l’ennesimo rammarico per altri punti sciupati. 



CASALE - CAVOUR 0-0

Casale (4-3-3): Carlucci 6; Villanova 5,5, Priolo 6, Silvestri 6, Martinetti 5,5; Mazzucco 5,5, Rebolini 5,5 (dal 25’ st Didu 5), Garavelli 5,5 (dal 32’ st Abrazhda 5); Messias 6,5, Sinato 6 (dal 12’ st Farina 5,5), Kerroumi 5. A disp.: Castagnone, Marianini, Garrone, Bracci. All.: Valentino Vecchio.

Cavour (4-4-2): Maiani 6,5; Cristino 5, Cuttini 5,5, Laganà 6, Bonelli S. 6; Bonelli D. 5 (dal 25’ st Garetto 6), Friso 6, Cretazzo 6, Fiorillo 5,5; Bissacco 5,5, Atteritano 5,5. A disp.: Gilli, Quattrocchi, Zagni, Dedominici,. All.: Massimiliano Novo.

Arbitro: Sig. Oraldi di Bra 6. Assistenti: Galantucci di Chivasso e Giordano di Alessandria.

Note: ammoniti: Villanova (FBC), Fiorillo, Cuttini (C). Spettatori 250 circa. Giornata dal clima primaverile e soleggiata. Terreno in cattive condizioni. Recupero: 1’+4’.
22/02/2016
Filippo Ricci - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus