Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie D - girone A

Acqui e Castellazzo, possibile fare punti. Novese a Voghera, Derthona a Vado

Trasferte fuori regione per Novese e Derthona contro OltrepoVoghera e Vado, impegni casalinghi abbordabili per Acqui e Castellazzo, che affrontano Argentina Arma e Borgosesia
SERIE D - Dopo un infrasettimanale non troppo positivo, scendono di nuovo in campo le squadre della nostra provincia impegnate nel campionato di Serie D. Trasferte fuori regione per Novese e Derthona, impegni casalinghi abbordabili per Acqui e Castellazzo.

Partiamo proprio con i biancoverdi che galvanizzati dalla vittoria di Novi di mercoledì cercheranno il bis fra le mura del “Comunale” contro il Borgosesia, nobile decaduta di questo torneo. Mister Merlo recupera Rosset e Cartasegna che hanno scontato il turno di squalifica ed ha praticamente tutta la rosa a disposizione, per cui è logico attendersi qualche variazione rispetto all'undici sceso in campo mercoledì. Le uniche insidie per la gara vengono proprio dal fatto che il Borgosesia ha rinviato la gara a mercoledì prossimo e di conseguenza si presenterà più riposato, ma il fuoco dei tre punti si è riacceso negli occhi dei giocatori del Castellazzo e da qui alla fine ogni partita verrà affrontata come una finale.

Non finisce l'agonia di chi invece il derby infrasettimanale l'ha perso: la Novese si reca a Voghera contro una squadra in piena forma, capace di travolgere Caronnese e Derthona nelle ultime due gare e che avrà come unico punto negativo la squalifica di Buglio per l'ammonizione di mercoledì. Difficile come al solito ipotizzare la formazione – anche se in questo momento non dovrebbero più esserci nuovi arrivi – soprattutto perchè sembra che anche l'allenatore Piero Lo Gatto abbia preferito cercare di portare a termine la trattativa con il nuovo gruppo imprenditoriale interessato ai biancocelesti piuttosto che dedicarsi alla preparazione fisica e tecnica dei suoi ragazzi, abbandonati nelle mani del preparatore atletico e di alcuni dei più esperti per la parte tattica. Ancora squalificato Fronda, infortunati Perna e Pagano, è possibile che la squadra schieri un undici molto simile a quello di mercoledì sotto la guida di Cartesegna perchè ancora una volta il mister dovrà osservare un turno di riposo.

Mezze buone notizie arrivano invece da Acqui: per la gara contro l'Argentina di mister Ascoli, brevemente alla guida dei termali ad inizio stagione prima di abbandonare lamentando l'assenza di sicurezze economiche, i bianchi recupereranno pienamente Piovano e potrebbe essere finalmente del gruppo anche Felicioli che però ha rimediato una botta nel corso dell'ultimo allenamento; con il rientro dalla squalifica di Genocchio, mister Buglio potrà schierare un undici quasi “tipo”, in una gara dove gli avversari presentano un attacco temibile ma sono di contro abbastanza perforabili e dove tre punti potrebbero definitivamente rilanciare i suoi ragazzi nella lotta per la salvezza diretta.

Il momento nero del Derthona continua: oltre alla sconfitta, in vista della gara di Vado il mercoledì ha lasciato in eredità le assenze di Gilio squalificato e di Natale Mbodj che per una brutta distorsione al ginocchio – si temeva molto peggio – dovrà stare fermo per un mesetto; se il secondo verrà sostituito dal pari ruolo Romano, all'esordio da titolare come centrale difensivo nel Derthona, per il primo le uniche alternative sono un centrocampo dove l'assenza di Diallo e Velardi obbliga a giocare con due under: Scienza e uno fra Repetto ed Echimov. Se la partita non è così importante per la classifica, lo è per il morale: dopo le due sconfitte consecutive i bianconeri sono chiamati alla riscossa per far vedere che nonostante la salvezza quasi acquisita le motivazioni non sono venute meno.

Per tutti, fischio d'inizio alle ore 14.30
14/02/2016
Fabrizio Merlo - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus