Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casale Monferrato

Il sindaco firma per il biotestamento: "Senatori, non rimandate il voto"

Il primo cittadino è tra i settanta sindaci firmatari di un appello consegnato a Palazzo Madama affinché i Senatori non indugino ulteriormente sul disegno di legge del cosiddetto biotestamento, battaglia radicale portata avanti dall'Ass. Coscioni
CASALE MONFERRATO - Concetta Palazzetti è tra i 70 sindaci italiani firmatari firmatari dell’appello al Senato per sensibilizzare i parlamentari a far passare in aula il disegno di legge sul biotestamento.

La battaglia è stata condota dall'Associazione Luca Coscioni proprio per spingere al voto il testo sulle disposizioni anticipate e sul consenso informato.

L'auspicio dei primi cittadini è che il Biotestamento vada in Aula senza ulteriori modificazioni, "al fine di non lasciare senza risposta le attese e le speranze di tanti cittadini".

La speranza è che non venga rimandata nuovamente alla Camera, "ne impedirebbe nei fatti l'approvazione definitiva", si legge nell'appello ai Senatori. 

La richiesta è supportata anche da oltre 122 mila cittadini firmatari e da un appello dei senatori a vita. 

16/11/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...