Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casale Monferrato

Si chiude la fase tre di Cestingeo

Il progetto ha impegnato 40 studenti dell'Istituto superiore Balbo
CASALE MONFERRATO - All'Università Cattolica del Sacro Cuore, si è conclusa la Fase III del Progetto Cestingeo, che ha visto impegnati quaranta studenti del Liceo Classico, Scientifico e Linguistico dell'Istituto Superiore “Cesare Balbo”, che hanno concluso un lavoro di formazione in aula, con i professori Redaelli, Pigoli, Plebani e Pinchetti, i quali, durante il lavoro in aula, hanno proposto tutta una serie di temi di grande attualità, dalla Primavera araba, al Peacekeeping, alla situazione della corsa alle risorse energetiche in Africa, sino ad esaminare la situazione dei giganti in crescita dell'America latina, con un occhio particolare verso il Brasile.
La Fase III, consiste proprio nel relazionare su di argomento che ha particolarmente colpito l'attenzione degli studenti e dar luogo, in seguito, ad un dibattito di approfondimento.
I ragazzi del “Balbo”, accompagnati dal dirigente scolastico Riccardo Calvo, hanno potuto mettere a confronto le loro esperienze , con i loro colleghi dell'Is “Leardi” di Casale, del “Cellini di Valenza e, dell'Istituto “Primo Levi” di San Donato Milanese.
Il dirigente scolastico del “Pascoli” di Valenza Maurizio Carandini, ideatore e anima del Progetto Cestingeo, ha aperto i lavori nell'aula “Vismara” affollata di studenti e docenti accompagnatori.
I ragazzi del “Balbo”, suddivisi in gruppi di studio, in base alle tematiche scelte, si sono distinti per la serietà nel trattare gli argomenti ed anche per la vivacità della discussione, animata da slides ricche di immagini e per la precisione dei dati riportati nelle relazioni scritte che hanno realizzato, catturando l'attenzione dei presenti.
L'impegnativa mattinata si è chiusa con un arrivederci all'anno prossimo, confermando la bontà del progetto e le ricadute positive che la geopolitica riscuote nel discorso didattico-disciplinare, trattandosi di una disciplina trasversale, sempre più necessaria, per capire le rapide dinamiche di cambiamento, che oramai ci riguardano molto da vicino, basti pensare al caso della situazione libica o della Primavera araba, che non ha portato quel vento di libertà e democrazia, che all'inizio sembrava soffiare forte su tutto il Medio-Oriente.
26/05/2014
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018