Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casale Monferrato

Prelievo multiorgano all'ospedale S. Spirito

Secondo prelievo multiorgano dell’anno di Casale Monferrato: è accaduto mercoledì 29 maggio durante la notte. I familiari di una donna di 70 anni deceduta per morte encefalica hanno dato il consenso al prelievo di fegato, reni, cute e cornee
 CASALE MONFERRATO - Secondo prelievo multiorgano dell’anno all’Ospedale S. Spirito di Casale Monferrato: è accaduto l’altro ieri, mercoledì 29 maggio, durante le ore della notte e del primo mattino. Una donna di 70 anni, ricoverata per emorragia cerebrale nel reparto di Rianimazione è deceduta per morte encefalica. Come da obbligo di legge , è stata fatta la segnalazione alla Direzione sanitaria e nominata, secondo i protocolli di legge, la commissione composta dalla dottoressa Tiziana Mininni, medico legale, dalla dottoressa Alessandra Ferraris, neurologo e dal dottor Sergio Muratore, rianimatore. Nel procedimento è intervenuto anche il tecnico Alfredo Mariano che ha condotto l’esame dell’elettroencefalogramma.

Durante il periodo di osservazione della morte encefalica, i familiari hanno espresso il loro consenso al prelievo di organi. Si è provveduto quindi ad avvisare il Centro Regionale Prelievi e l’Immunologia dei Trapianti dove sono stati inviati i prelievi necessari alla tipizzazione, trasportati prontamente dall’autista reperibile. L’osservazione è terminata intorno alle 24. Fino all’arrivo delle equipe chirurgiche, alle 2 di notte il mantenimento del donatore ha coinvolto il personale medico e infermieristico della Rianimazione. L’intervento di prelievo è iniziato a tarda notte con il prelievo di fegato ad opera dei chirurghi del professor Salizzoni provenienti dalle Molinette di Torino. A loro si è avvicendato il chirurgo vascolare dello stesso Ospedale che ha proceduto al prelievo di reni coadiuvato dal dottor Nazario Pacilli, urologo del S. Spirito.

Avendo acquisito anche il consenso al prelievo di cute e cornee, la prima è stata prelevata da un chirurgo plastico delle Molinette, dove è ubicata la banca della cute, mentre le cornee sono state prelevate dal dottor Roberto D’Aprile, oculista del S.Spirito. L’intervento si è concluso circa alle 9.30 del mattino. La Direzione dell’ASL AL esprime un sentito ringraziamento ai familiari che hanno compiuto un grande gesto di solidarietà, oltre che a tutto il personale che ha consentito un regolare e positivo esito della donazione.
31/05/2014
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello