Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Intercultura

La pura vida costaricence

Tornano i racconti dei ragazzi di Afs - Intercultura, e questa volta ospitiamo con piacere le riflessioni di Emanuele, "annuale" in Costa Rica, che ci svela l'autentico significato dell'espressione e del saluto "Pura Vida". Cosa vi immaginate che voglia dire? Andando lì potreste scoprire che forse non è ciò a cui state pensando...
INTERCULTURA - “Afs ti cambia la vita” mi avevano detto. Uno ci pensa, ci riflette, se lo immagina ma rimane un po’ scettico finché non è il vero protagonista della storia.

Al giorno d’oggi, con 9 mesi e 5 giorni in Costa Rica, posso affermare con tutta certezza che è la verità. Lasciare a 16 anni la propria famiglia, gli amici, le abitudini per ritrovarsi a vivere kilometri lontani da casa è un’esperienza che non si può descrivere, in un solo giorno si arriva a provare felicità, tristezza, solitudine, soddisfazione e molto altro. Si impara a conoscere altre culture, altre persone ma soprattutto si impara a conoscere se stessi.

Un fatto di cui sono personalmente soddisfatto è che grazie alla mia esperienza credo di aver imparato una lezione importante: ciascuno deve trovare le persone che fanno la propria felicità e non farsele scappare, tenerle vicine. L’anno all’estero cambia il modo di vivere e di pensare, dalle piccole cose a quelle più importanti, fino al significato che possono assumere certe parole, e a proposito vorrei citare una frase, che sarebbe il motto e anche il saluto tipico della Costa Rica, cioè “Pura Vida”. Frase su cui si può riflettere molto e con cui tempo fa mi sono auto dimostrato che la mia mentalità è cambiata. Infatti prima della mia esperienza, da bravo adolescente, avevo un'idea tutta italiana riguardo alla pura vida. In questo momento ho chiesto a 2 amici italiani: - cosa ti viene in mente se ti dico “Pura Vida”? - e queste sono state le risposte: - Vacanze e tanto divertimento -, e - Stare in giro tutta la notte, o comunque uscire quando si vuole, ubriacarsi anche. Vivere “sciallo”, vivere il momento e non pensare troppo. Ebbene sì, anche io la pensavo allo stesso modo, e no, non significa “alcol, sesso e droga”. La tanto citata Pura vida è una vita di pace, armonia con la natura e con gli altri, è sedersi di fianco a un ragazzo sul pullman e parlargli come se fosse il tuo migliore amico, anche se vi conoscete da appena 10 minuti. E’ l’emozione di camminare sotto la pioggia pur di tornare a casa dopo una giornata a scuola, è andare a prendere un cono gelato in compagnia. E’ sedersi in mezzo a un campo all’1 di notte e vedere la Via Lattea e stelle cadenti tutte le sante notti, imparare a ballare, tenersi per mano per non perdersi nell’oscurità della spiaggia, ascoltando il mare. E’ trovare il sorriso anche nelle situazioni peggiori.
 
21/05/2014
Emanuele Baruffa, annuale di Intercultura in Costa Rica 2013-2014 - redazione@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018