Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Scuola

Conservatorio "A.Vivaldi": in Georgia con il progetto "Study Abroad"

Da undici anni il Conservatorio di Alessandria ha siglato il progetto “Study Abroad”, un protocollo di scambio con il Dipartimento di Musica dell’Università della Georgia. Alcuni docenti e allievi dei due Istituti prendono parte allo scambio culturale. Ecco l'esperienza appena terminata di Riccardo, Giacomo e Danilo e dell'insegnante Lucio Dosso
 ALESSANDRIA - Un confronto tra “mondi diversi”: da un lato l'America dall'altro l'Italia. Da un lato il Dipartimento di Musica dell'Università della Georgia “Hugh Hodgson” School of Music, dall'altro il Conservatiorio “A.Vivaldi” di Alessandria. Un diverso approccio accademico, ma anche un'esperienza di vita. Questa è stata l'impressione dei tre studenti del Conservatorio - Riccardo Guella (chitarra), Giacomo Moro (percussioni) e Danilo Marenco (pianoforte) – che insieme all'insegnante di chitarra Lucio Dosso hanno vissuto l'esperienza dello scambio culturale ad Athens. Da undici anni, infatti, il Conservatorio “A.Vivaldi” di Alessandria ha siglato il progetto “Study Abroad”, un protocollo di collaborazione e scambio con il Dipartimento di Musica dell’Università della Georgia. Alcuni docenti e allievi dei due Istituti annualmente in maggio e in autunno prendono parte allo scambio culturale, e vengono inseriti dalla struttura ospitante in manifestazioni concertistiche, master e attività didattiche, in un sano e costruttivo confronto di metodologie, percorsi formativi e idee artistiche.

“Un diverso approccio accademico – ha spiegato il professor Dosso – Loro hanno una creatività fuori dal normale. Noi italiani primeggiamo invece sulla struttura didattica”. Insomma una grande apertura e molte possibilità per chi ama la musica e studia per diventare un musicista: “tanto impegno, ma anche grandi mezzi”. Ci vogliono molte risorse economiche, oltre che impegno e dedizione, ma l'America apre le porte a mondi qui ancora ignoti. Se l'esperienza ha fatto crescere professionalmente e umanamente il professor Lucio Dosso, i tre giovani studenti del Conservatorio che hanno vissuto quelle tre settimane in Georgia portano a casa un “bagaglio” culturale, oltre che didattico, senza paragoni. “E' la carica di energia e creatività con cui si torna che non si può dimenticare – spiega Giacomo Moro, allievo di percussioni – Ho partecipate a delle masterclass, ovvero delle lezioni collettive che permettono di creare subito un legame tra il maestro che suona e noi allievi”. Ma Giacomo non potrò facilmente scordare i numerosi “maestri e talenti” che ha conosciuto in quelle tre settimane “fuori sede”.

Di un diverso approccio scolastico ci parla invece Riccardo Guella, chitarrista: “ogni classe organizza un seminario musicale, ovvero una esibizione davanti a tutti, della quale poi si discute, sulla quale ci si confronta, tra compagni e insegnanti”. Una grande apertura verso la “novità” è una delle peculiarità di questa esperienza che Riccardo sottolinea e che con piacere vorrebbe “vedere rivivere anche qui ad Alessandria” nella sua città. Nuovi amici, contatti, legami: “un'esperienza personale importante, che va oltre l'aspetto puramente didattico, ma che fa scoprire un altro mondo, non solo 'musicale', ma anche di vita, con usi, costumi, tradizioni e approcci diversi dai nostri”. Insomma “andare lì e poter vivere la loro scuola mette voglia di studiare!” conclude Riccardo.
I tre allievi del Conservatorio, insieme al loro insegnante, negli ultimi giorni, quelli prima della partenza e del rientro ad Alessandria, hanno partecipato ad un “saggio” finale, con esibizione in una delle bellissime sale della struttura universitaria di “Hugh Hodgson” School of Music.

Per informazioni è possibile contattare il Conservatorio di Musica “A.Vivaldi” di Alessandria, via Parma 1, telefonando allo 0131.051500 oppure scivendo all'indirizzo mail info@conservatoriovivaldi.it
12/11/2014
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
INFORMAZIONE DALLE AZIENDE


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi