Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia

Anche un blog per innovare il turismo

Approvata la seconda edizione del Master organizzato dal Digspes dell'Università del Piemonte Orientale in collaborazione con Alexala. Intanto si avvia alla conclusione il primo anno. La discussione delle tesi sarà organizzata in forma di convegno, aperto anche agli operatori del settore
ALESSANDRIA – Professionalità e competenza per promuovere il territorio e trasformarlo in fonte di ricchezza. E parallelamente valorizzarlo nel rispetto della tradizione e dell'autenticità che sono l'irrinunciabile valore aggiunto e marchio identitario che rendono unica una realtà locale. Per farlo è necessario però poter contare su operatori capaci e preparati. Da questo punto di vista, però, l'intero Alessandrino è sempre stato in ritardo in termini di sistema. Ora, quasi al termine della prima edizione, si aprono nuovi scenari grazie al Master in Economia, Innovazione, Comunicazione e Accoglienza per l’impresa turistica organizzato dal Digspes (Dipartimento di giurisprudenza, scienze politiche, economiche e sociali, la sede è ad Alessandria a Palazzo Borsalino), Università del Piemonte Orientale insieme ad Alexala, agenzia turistica della provincia. I risultati della prima esperienza sono stati complessivamente positivi e si apre così la seconda edizione, con rinnovate prospettive di sviluppo. Le iscrizioni sono già aperte ed è possibile iscriversi online alla pagina https://uniupo.it/i-livello/economia-innovazione-comunicazione-e-accoglienza-l%E2%80%99impresa-turistica-ii-ed. Le domande vanno presentate entro il 17 ottobre. Le lezioni inizieranno a dicembre.

Uno dei prodotti del master sarà un blog sulle innovazioni nel mondo del turismo (sarà online da settembre). Gli studenti del primo anno (ventiquattro) provengono da esperienze diverse e hanno età anche molto differenti. Questo ha rappresentato un valore aggiunto” racconta Marco Novarese, direttore del Master e docente del Digspes. Da poco è stata approvata la nuova edizione del Master. “La prossima edizione – spiega ancora Novarese - proseguirà sulla stessa linea con l’esperienza del primo anno e con nuovi contatti. Inoltre ci saranno spazi di interazione tra nuovi e vecchi studenti, in modo da dare continuità al progetto e creare, per quanto possibile una comunità di professionisti”.

Intanto a novembre si chiude la prima edizione. La discussione delle tesi sarà organizzata in forma di convegno, aperto a tutte le persone interessate. “Gli operatori del mondo del turismo saranno benvenute e potranno trarre spunti e indicazioni utili per la loro attività, nel pubblico o nel privato” sottolinea sempre Marco Novarese. Il master ha rappresentato una novità per diversi motivi. Intanto è stato organizzato in collaborazione tra L'Università del Piemonte Orientale e Alexala, una delle poche realtà del territorio alessandrino che ha risposto in modo concreto a una esigenza manifestata da molti operatori, puntando sul valore aggiunto della presenza di una realtà universitaria. Poi c’è stato quello che il direttore del Master definisce “un positivo mix di lezioni accademiche e testimonianze” da parte di professionisti ed esperti del mondo del lavoro (Designer Outlet Serravalle, Msc Crociere, Aeroporto di Caselle, Touring Club, Albergo Etico di Asti, diversi professionisti del mondo della comunicazione e del web). Accanto allo studio, il Master ha stimolato gli studenti ad esercitazioni ed attività pratiche o esercitazioni di comunicazione, con attenzione agli aspetti interculturali. L'obiettivo è infatti quello di formare persone capaci di gestire imprese turistiche, all’interno delle stesse o come consulenti.

Un rapporto dell’Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) sul turismo in Italia evidenzia, come hanno peraltro rilevato altrettanti studi nazionali, i vari problemi del settore, oltre alle enormi potenzialità. “Tra i vari limiti – viene sottolineato - c’è anche quello della formazione che dipende anche dalla mancanza di un più vasto sistema economico e sociale di supporto alla stessa. Molte realtà italiane sono condotte a livello familiare e hanno dimensioni ridotte e quindi non sono sempre in grado di avere un dirigente con una formazione adeguata e quindi sono gestite in maniera tradizionale, con una scarsa attenzione al marketing, al web, e anche alla cultura dell’accoglienza”. Una capacità fondamentale che sembra ancora mancare al settore turistico è quella di “comprendere il turista, riuscire ad attirarlo e soddisfare le esigenze. La capacità di comunicare è essenziale nel rapporto diretto, ma più in generale l’impresa turistica deve sapere ascoltare, capire il cliente e comunicare le proprie caratteristiche, in modo da farsi notare. Il manager turistico deve comprendere le capacità comunicative anche per selezionare il personale più adatto e guidarlo a livello pratico”. 

4/09/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile