Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Scuola nel caos: "manca personale"

Il ministero ha autorizzato un organico inferiore alle necessità nella scuola dell'obbligo. Manca soprattutto personale amministrativo, tecnico e collaboratori scolastici. Sindacati ancora sul "piede di guerra". Venerdì incontro in Regione con la Direzione Scolastica
PROVINCIA - Rischia di essere un altro avvio nel caos per le scuole della Provincia. A lanciare l'allarme sono, ancora una volta, i sindacati che venerdì 25 agosto incontreranno la Direzione Scolastica regionale nel tentativo di "far quadrare i conti".
A mancare è soprattutto il personale amministrativo e tecnico, dirigenti ed assistenti. Stando ai dati oggi disponibili, sono una settantina i posti vacanti, tra assistenti e dirigenti.
Diciannove sono i dirigenti mancanti e il ministero ha autorizzato l'inserimento di solo nove unità. "Ma anche queste nomine non si potranno effettuare, essendo le graduatorie da tempo esaurite", fa presente Carlo Cervi di Cisl Scuola. I posti, quindi, "saranno coperti, con nomine a tempo determinato, da assistenti amministrativi che hanno maturato questa esperienza negli ultimi anni". 
Per gli assistenti, il ministero ha autorizzato, sempre per la provincia, tredici posti, a cui si potranno aggiungere un tecnico e 23 collaboratori scolastici.
"Sono numeri di molto inferiori alle necessità, perchè sono anni che non vi sono assunzioni in ruolo di personale Ata, nemmeno per coprire il normale turn-over dei pensionamenti. I provvedimenti sull’organico di fatto, dalle prime informazioni che ci pervengono, non soddisferanno comunque pienamente il fabbisogno". 

Le segreterie delle scuole sono costrette, ogni anno, a fare salti mortali per fare quadrare i conti. "Quella degli organici è un’emergenza che si trascina ormai da lungo tempo, con gli uffici regionali costretti ogni anno ad autorizzare posti in deroga, pena l’impossibilità di garantire in molti casi i livelli minimi di servizio", aggiungono i sindacati.

Il problema è sentito soprattutto nelle scuole dell'infanzia e nelle primarie e negli istituti comprensivi dove è presente un solo assistente, con un numero di alunni che sfiora il centinaio, come a Ticineto, Felizzano, Solero, Fubine. "Si fa ricorso, a volte, a personale “a scavalco”, con personale proveniente da scuole di altro ordine, per rattoppare l'emergenza", dice Cervi. I sindacati, a livello nazionale, hanno avanzato l'ipotesi di confermare per il nuovo anno scolastico almeno gli organici dell'anno precedente. Ma la risposta non è ancora arrivata. 
22/08/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macall? "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macall? "Movie Blues"
Intervista ad Antonio Caprarica a La Torre di Carta di Novi Ligure
Intervista ad Antonio Caprarica a La Torre di Carta di Novi Ligure
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello