Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Stato di agitazione dipendenti comunali: la risposta dell'assessore

"Criteri di prudenza alla base delle riduzioni del fondo di produttività 2014 dei dipendenti comunali di Tortona". Con questa ed altre spiegazioni, l'assessore al Personale, Vittoria Colacino, risponde allo stato di agitazione e al malcontento dei lavoratori comunali
 TORTONA - Con riferimento alla dichiarazione dello stato di agitazione del personale del Comune di Tortona che l’Rsu dell’Ente ha fatto pervenire al Prefetto di Alessandria, chiedendo l’attivazione della procedura di conciliazione, l’assessore al Personale Vittoria Colacino dichiara: "pur comprendendo il malcontento dei lavoratori per la riduzione di quanto verrà da loro percepito in termini di produttività 2014, ci tengo a ribadire quanto più volte espresso da questa amministrazione, e cioè che la costituzione del fondo accessorio 2014 è stata dettata da criteri di assoluta prudenza in considerazione delle criticità rilevate dall’ispezione del Ministero dell’Economia e delle Finanze, che ha evidenziato come l’applicazione di incrementi variabili del fondo per la produttività dei dipendenti debba essere strettamente vincolato al raggiungimento di specifici obiettivi assegnati al personale e all’incremento delle attività".

"Lo stesso Collegio dei Revisori dei Conti - prosegue l'assessore - in fase di predisposizione del bilancio di previsione 2014, ha subordinato la resa del proprio parere favorevole alla costituzione del fondo accessorio dei dipendenti mediante l’applicazione dei soli elementi non discrezionali". Secondo l'amministrazione comunale, nella figura dell'assessore Colacino, "gli uffici competenti stanno predisponendo le controdeduzioni ai rilievi mossi dal MEF in merito alla formale costituzione dei fondi accessori degli anni 2006 - 2013, che hanno richiesto ulteriori approfondimenti e che a breve verranno trasmesse al Ministero.

In merito alle eventuali irregolarità formali evidenziate dal MEF, mi preme sottolineare che le responsabilità, oltre che delle amministrazioni precedenti, fanno capo anche alle Organizzazioni Sindacali, che avrebbero dovuto vigilare sulla corretta costituzione dei fondi". Così, "per l’anno 2015 – conclude l’assessore – è volontà dell’amministrazione comunale porre in essere gli adempimenti previsti dalla normativa per poter incrementare in modo formalmente legittimo il fondo della produttività, partendo dalla assegnazione ad inizio anno di obiettivi specifici a tutti i dipendenti, che abbiano riscontro in termini di nuovi e migliori servizi resi ai cittadini".
10/01/2015
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi