Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Rossa: "ex colonia di Caldirola ai richiedenti asilo? E' una possibilità"

Il presidente della Provincia, Rita Rossa, apre alle possibilità di adibire temporaneamente l'ex colonia di Caldirola all'accoglienza dei richiedenti asilo che continuano a giungere in Italia fuggendo dalla Libia. "Atto dovuto se ce lo chiede il Prefetto, anche se continuo a pensare che la soluzione migliore sia l'accoglienza diffusa"
PROVINCIA - La Presidente della Provincia, Rita Rossa, torna a parlare dei richiedenti asilo che potrebbero ancora giungere sul nostro territorio e di quale possa essere la strategia migliore per fornire loro una prima accoglienza. Dopo aver negato con forza che la soluzione potesse essere quella di una concentrazione dei migranti in arrivo, da Palazzo Ghilini sembra invece adesso farsi strada una soluzione differente.

Se infatti da un lato Rita Rossa respinge le accuse lanciate dal consigliere regionale Massimo Berutti, secondo il quale - racconta in una nota stampa la presidente della provincia - "l’utilizzo della ex Colonia di Caldirola per l’accoglienza di 100 profughi sarebbe un modo per spedire il problema il più lontano possibile da Alessandria", dall'altro ammette che la soluzione di un unico spazio per l'accoglienza sia ora un'ipotesi concreta. 

“Su questo tema – dichiara Rita Rossa – sia come Presidente della Provincia che come Sindaco, come è noto, non ho alcun potere, essendo la gestione dell’emergenza profughi di competenza delle Prefetture, che possono utilizzare qualunque strumento, compresa la requisizione di luoghi immediatamente disponibili per la collocazione dei migranti. Molto correttamente il Prefetto ha scelto di non avvalersi di questo potere e personalmente mi sono permessa di esprimere la mia contrarietà a grandi concentrazioni di migranti in luoghi distanti dai centri abitati meglio attrezzati”.

Fino ad oggi la linea della Prefettura è stata quella di distribuire diffusamente sul territorio il flusso dei profughi: “Un criterio corretto – ha commentato la Presidente della Provincia – ma ora l’emergenza sembra ampliarsi sempre di più e non mi sembra giusto che gli amministratori locali rispondano ad una richiesta di collaborazione con un atteggiamento di chiusura. Un muro contro muro non servirebbe a niente; per questo, quando il Prefetto ci ha correttamente informati di un ragionamento su Caldirola ho evitato di alzare delle inutili barricate. Detto questo, ho immediatamente fatto rilevare come cento profughi in una realtà come Caldirola fossero un problema. Infatti, ad oggi non esiste alcuna procedura da parte degli uffici della Provincia per l’utilizzo della ex colonia. Penso che persino alle orecchie distratte del consigliere Berutti sia arrivata la notizia che Alessandria sta facendo la sua parte per l’accoglienza dei migranti e sarebbe meglio che intervenisse nel dibattito facendo qualche proposta concreta, invece di alimentare sterili polemiche”.
23/07/2015
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...