Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Cittadella, la Provincia in cerca di un ruolo

Approvata all'unanimità dal consiglio Provinciale la mozione del presidente Barosini per la riattivazione del Comitato perla Valorizzazione della Cittadella. “Nonostante il futuro dell'ente sia incerto, dobbiamo provarci”. Proposto un gemellaggio con altre città italiane e straniere che presentano strutture simili
PROVINCIA - La provincia di Alessandria “rivendica” un ruolo nelle scelte sul futuro della Cittadella di Alessandria. Mentre il comune di appresta a presentare un regolamento per il bando di affido della struttura, la Provincia gioca la carta del “tavolo istituzionale”, nato nel 1997 e progressivamente dimenticato. Nel frattempo, dal '97 ad oggi, è arrivata la crisi e lo Stato ha affidato la gestione dei beni all'agenzia del Demanio la quale, a sua volta, ha tentato di inserire il monumento militare nell'elenco dei beni alienabili. La Cittadella è attualmente affidata al Comune, che arranca e sta lavorando per affidare a sua volta ad un privato la custodia ma, soprattutto, la valorizzazione.

In tutto questo percorso, la Provincia è stata “tagliata fuori”, poiché attore principale della partita e interlocutore con l'agenzia del Demianio è rimasto il Comune. “Una recente interpellanza urgente presentata dall'onorevole Balduzzi – ricorda il presidente del consiglio Gianni Barosini, (foto a destra) promotore della mozione – auspicava un esteso accordo istituzionale a sostegno di un complessivo progetto di recupero. Posto che il futuro dell'ente provincia è incerto, ritengo sia comunque nostro dovere esprimersi”.
Tra le righe, il senatore Federico Fornaro ha ribadito come a breve, subito dopo il decreto Stabilità e prima di Natale, inizierà il percorso istituzionale in parlamento per l'abolizione delle Province.

Il consiglio provinciale, con il voto di ieri, si è così espresso per chiedere “la convocazione urgente di tutti gli enti (Comune, Provincia, Regione, Fondazione Cral e Finpiemonte) che a suo tempo avevano aderito al Comitato per la Valorizzazione della Cittadella, alla presenza del Prefetto e dei parlamentari, anche europei, del territorio al fine di concordare la sollecita ripresa delle attività operative, a partire dalla nomina dei nuovi rappresentanti di ciascun ente e quindi di un nuovo presidente del comitato stesso”.

Si impegna inoltre “a coinvolgere in modo formale e sostanziale in tale comitato anche una rappresentanza qualificata di tutte le istituzioni e associazioni culturali”. Ci sarà anche il tentativo di “sostenere la candidatura del sito storico-militare Cittadella, del campo trincerato di Alessandria e della Battaglia di Marengo presso la lista del patrimonio mondiale Unesco”.
Viene anche formalizzata la proposta di “avviare formali contatti con la città gemelle di Alessandria e con altre importanti realtà italiane ed europee caratterizzate da grandi sistemi di fortificazioni (come ad esempio Palmanova, Grenoble, Basancon, Namur) ai fini di creare una rete di partners indispensabile per l'avvio di uno o più progetti europei finalizzati a ottenere co-finanziamenti comunitari, a valere sui fondi statali, regionali e privati utili per l'avvio dei lavori di recupero e valorizzazione.”
17/12/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...