Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Politica

Barosini domanda, Ferralasco risponde

Una interrogazione del capogruppo in Consiglio comunale dell'Udc, Giovanni Barosini, in merito alla pericolosità della rotatoria di via Giordano Bruno, teatro non molto tempo fa di un incidente mortale. L'assessore Mercello Ferralasco risponde al consigliere: "dalle verifiche nessuna pericolosità, ma...."
 ALESSANDRIA - E' il capogruppo dell'Udc in Consiglio comunale, Giovanni Barosini, a chiedere spiegazioni all'amministrazione comunale in merito alla rotonda di via Giordano Bruno e alla sua pericolosità.  La questione era scoppiata subito dopo il grave incidente - mortale - di poco tempo fa: teatro della tragedia fu proprio la nuova rotatoria.
Ora Barosini chiede se "non sarebbe opportuno realizzare qualche opera per renderla più sicura e maggiormente visibile agli utenti, visto come appare pericolosa la sua configurazione". E lo fa attraverso una interrogazione alla quale prontamente ha risposto l'assessore Marcello Ferralasco, dopo una richiesta agli uffici tecnici di riscontri e approfondimenti.
Ne è risultato quanto segue:
1- la Direzione Infrastrutture ha attestato la regolarità tecnica della rotatoria in esame con riferimento alla vigente normativa, sia per gli aspetti geometrici che di sistemazione viabilistica. Il Comando di Polizia Municipale ha evidenziato che la regolamentazione della velocità - 50 Km/h limite massimo - la segnaletica di avviso, la delineatura di corsie e bordi risultano appropriati ed adeguati alla normativa vigente e che sono inoltre presenti due zone di rallentatori ottici nelle corsie di avvicinamento.
2- Il Comando di Polizia Municipale ha altresì comunicato che dal momento dell'entrata in funzione definitiva della rotatoria non risultano rilevati ulteriori e diversi sinistri stradali rispetto a quello cui l'interrogazione fa riferimento.
3- Allo scopo comunque di migliorare l'acquisizione della profilatura della carreggiata nel senso di marcia direzione Alessandria, l'ufficio della Direzione Infrastrutture ha richiesto al soggetto realizzatore della rotonda il posizionamento di catarifrangenti sul cordolo stradale in materiale lapideo, a partire dalla tangente della curva e sino alla linea di arresto che precede l'ingresso in rotatoria.

"Gli accertamenti sopra esposti hanno dunque complessivamente evidenziato che - prosegue l'assessore Ferralasco nella spiegazione - la rotatoria non presenta condizioni di specifica pericolosità qualora impegnata nel rispetto delle prescrizioni della segnaletica esistente. Inoltre gli uffici dell'amministrazione sono comunque sensibilizzati a mantenere sotto controllo il funzionamento a regime della rotatoria per l'eventuale adozione di ulteriori provvedimenti che si ravvisassero opportuni".
21/10/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé