Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casale Monferrato

A Casale, gli Stati Generali del Monferrato

Il prossimo 21 novembre, il castello di Casale Monferrato ospiterà il 1° Forum degli Stati Generali del Monferrato

CASALE MONFERRATO - Il prossimo 21 novembre, il castello di Casale Monferrato ospiterà il 1° Forum degli Stati Generali del Monferrato. All’evento, che avrà inizio alle ore 9.30 ed è organizzato da Regione Piemonte e Città di Casale Monferrato, parteciperà anche il Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato”: il suo presidente, Roberto Maestri, tratterà del tema “Il Parlamento del Monferrato: l’attualità di un’istituzione medievale e il suo ambito territoriale”.
Un’occasione unica per ripercorrere i tratti salienti della lunga storia del Marchesato e soprattutto dei suoi attuali risvolti: per secoli, infatti, il Monferrato costituì una realtà di primaria importanza nello scacchiere europeo, realtà di cui ad esempio i castelli (ed è stato calcolato che il Monferrato sia una delle aree più “castellata” d’Italia) ancor oggi raccontano la straordinaria forza politica, culturale e amministrativa di un territorio di spiccata identità.

Ma il Monferrato fu anche collegato per secoli con i Gonzaga: fra i presenti al Forum, con il sindaco di Casale Giorgio Demezzi e con l’assessore regionale Riccardo Molinari, sarà infatti anche il sindaco di Mantova, Nicola Sodano. Un collegamento che passa attraverso le figure dei duchi mantovani, ma anche attraverso figure femminili che, per politiche di matrimonio, avviarono il fil rouge fra Monferrato e Mantovano, da Margherita Paleologo a Camilla Faà di Bruno. A Margherita Paleologo il Circolo ha recentemente dedicato la pubblicazione del volume “Una protagonista del Rinascimento: Margherita Paleologo” (2013), raccolta dei contributi di dodici studiosi realizzati nel 2010, anno di celebrazione del V Centenario di nascita della Duchessa. E’ invece stato pubblicato sempre dal Circolo nel maggio 2012 il libro “Nec ferro nec igne – Nel segno di Camilla” di Cinzia Montagna che, dopo secoli di oblio, ha riportato all’attenzione del mondo storico, e non soltanto scientifico, la vicenda di Camilla Faà di Bruno.

19/11/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Maestre senza laurea in presidio sotto la Prefettura
Maestre senza laurea in presidio sotto la Prefettura
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne