Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Prende a bastonate il figlio di 11 anni per una lite sulla tv, arrestato

Più di una volta il 38enne finito in manette si era comportato con violenza nei confronti della moglie e degli altri due figli di 13 e 7 anni minacciandoli, insultandoli e talvolta anche picchiandoli. Nei suoi confronti è scattata anche la denuncia per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale
NOVI LIGURE – Un 38enne è stato arrestato a Novi Ligure dai carabinieri con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, oltraggio e resistenza e pubblico ufficiale. L'uomo avrebbe colpito il figlioletto di appena 11 anni con una bastonata al ginocchio. A scatenare la furia del 38enne di nazionalità albanese una banale discussione sul programma da guardare in tv.

I militari sono intervenuti intervenuti su richiesta della moglie dell’arrestato e hanno immediatamente constatato che si era appena reso responsabile di un’aggressione nei confronti del bambino, colpito a un ginocchio con un bastone. Gli uomini dell'Arma hanno ricostruito, dalla denuncia della moglie, che l’uomo negli anni ha sempre agito con violenza nei confronti di tutti i membri della famiglia, intervenendo nei loro confronti con minacce, insulti e talvolta anche con percosse. Diversi gli episodi di vessazione fisica e psicologica ricostruiti dai militari nei confronti della moglie e degli altri due figli minori di 13 e 7 anni. Questa volta però i carabinieri hanno potuto constatare immediatamente il comportamento del 38enne albanese e lo hanno arrestato. Il provvedimento è stato convalidato e l'uomo è stato allontanato dalla casa familiare.
 
I militari hanno anche denunciato l’uomo per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Al momento dell’intervento infatti l’uomo, nonostante i militari avessero udito, già prima di entrare, le forti urla maschili e poi constatato che il figlio piccolo aveva un evidente ematoma sotto il ginocchio, ha dapprima negato tutto, per poi prendersela con i militari, inveendo nei loro confronti e mettendo in discussione quanto riferito dalla moglie, continuando a insultare lei e il figlio in loro presenza. Il bambino è stato ricoverato presso il pronto soccorso di Novi Ligure e dimesso con lesioni giudicate guaribili dai sanitari in una settimana.
 
13/02/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus


Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Intervista al regista Marco Sciaccaluga allo Stabile di Genova
Intervista al regista Marco Sciaccaluga allo Stabile di Genova
Intervista con il grande Eros Pagni a Novi Ligure
Intervista con il grande Eros Pagni a Novi Ligure
Incendio alla raffineria di Sannazzaro
Incendio alla raffineria di Sannazzaro
Coldiretti: il tavolo di crisi per i danni del maltempo non può aspettare
Coldiretti: il tavolo di crisi per i danni del maltempo non può aspettare
Coldiretti, la conta dei danni per le produzioni agricole
Coldiretti, la conta dei danni per le produzioni agricole
Genova, taxi in piazza: la protesta intorno alla fontana in De Ferrari
Genova, taxi in piazza: la protesta intorno alla fontana in De Ferrari
Burberry: la sfilata
Burberry: la sfilata
Versus Versace: la sfilata
Versus Versace: la sfilata
Milano, settimana della moda alle porte: la protesta delle donne-coccodrillo  in Duomo
Milano, settimana della moda alle porte: la protesta delle donne-coccodrillo in Duomo
Roma, tensione tra tassisti e polizia davanti alla sede del Pd: il video degli scontri
Roma, tensione tra tassisti e polizia davanti alla sede del Pd: il video degli scontri
Roma, la passeggiata della sindaca Raggi con i tassisti
Roma, la passeggiata della sindaca Raggi con i tassisti
Grillo: "Roma non è malandata come sembra. I tassisti? Hanno ragione"
Grillo: "Roma non è malandata come sembra. I tassisti? Hanno ragione"
"Fate l'amore, non i muri", David LaChapelle firma la campagna Diesel
"Fate l'amore, non i muri", David LaChapelle firma la campagna Diesel