Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Tumore alla prostata, San Giacomo all'avanguardia con la donazione di Repetto

Una apparecchiatura che permette di intervenire sul tumore alla prostata in maniera più precisa e più veloce: l'ha donata il patron della Novi-Elah-Dufour Flavio Repetto all'Urologia dell'ospedale San Giacomo. Nel reparto diretto da Franco Montefiore sono arrivati anche sette nuovi letti da degenza elettrici
NOVI LIGURE – Una nuova apparecchiatura che permette di intervenire sul tumore alla prostata in maniera più precisa, più veloce e meno invasiva: l’ha donata il patron della Novi-Elah-Dufour Flavio Repetto all’Urologia dell’ospedale San Giacomo. Ma per il reparto diretto da Franco Montefiore non è l’unica novità positiva: sono infatti arrivati sette nuovi letti da degenza elettrici che portano a 19 gli attuali posti-letto. Un ventesimo posto sarà collocato a breve e sarà riservato al day surgery.

L’apparecchiatura donata dal cavalier Repetto permette di effettuare biopsie con tecnica robotica, per la diagnosi precoce del tumore alla prostata. La donazione è avvenuta circa un anno fa – valore della strumentazione: 100 mila euro – ma è stata presentata solo ora, dopo un’accurata sperimentazione da parte dell’équipe di Montefiore. Il sistema consente di eseguire biopsie mirate su pazienti con sospetto tumore alla prostata. La tecnica prevede la “fusione” delle immagini ottenute dalla risonanza magnetica con quelle dell’ecografia: in questo modo si ottiene una mappa della prostata in 3d estremamente precisa. Successivamente un braccio robotizzato esegue la biopsia guidato dal computer, eliminando così eventuali errori umani e riducendo le complicanze.

«L’intervento viene svolto con anestesia selettiva alla prostata, solo in alcuni casi associata a una blanda sedazione – ha spiegato il primario Montefiore – È possibile eseguire l’esame in regime di day surgery, quindi il paziente viene dimesso in giornata. La diagnosi precoce nell’ambito del tumore prostatico resta un caposaldo nella gestione della patologia che in Italia costituisce il 20 per cento di tutti i tumori maschili».

Il cavalier Repetto, intervenendo alla conferenza in cui è stato illustrato il funzionamento dell’apparecchiatura, ha raccontato del primo approccio con il San Giacomo: «La prima esperienza avuta all’ospedale di Novi non è stata positiva, poi mi sono dovuto ricredere conoscendo il dottor Montefiore. Ho capito che non avrebbe sprecato il mio aiuto». Repetto, che ha donato il macchinario attingendo al proprio patrimonio personale, ha ricordato la decisione di «rilevare tre marchi che a metà degli anni Ottanta erano di fatto falliti, e portarli tra le eccellenze del made in Italy». Un’analogia con il lavoro dei sanitari, che è gravoso e difficile, ma in grado di regalare grandi emozioni, «perché senza emozioni il lavoro è solo fatica».

A ringraziare Repetto, oltre ai dirigenti del San Giacomo, all’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta e al direttore generale dell’Asl Gilberto Gentili, c’era il sindaco Rocchino Muliere. «Repetto ha saputo coniugare l’impresa con il territorio locale. È un imprenditore “illuminato”, perché capisce quando c’è bisogno di un intervento e non si tira indietro. Come ha confermato anche in questa occasione con la donazione della nuova apparecchiatura al San Giacomo».
22/11/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello