Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Basket - Serie A2

La Novipiù cade a Castellanza e saluta il 2017 con una sconfitta

La Junior lotta su ogni pallone e chiude con quattro giocatori in doppia cifra, mentre Marcius fa registrare una doppia doppia
BASKET - La penultima gara del girone di andata tra Novipiù Casale e FCL Contract vede i rossoblu inseguire la formazione di casa per tutti i 40′ di gioco, con Legnano che piazza l’allungo tra il terzo e l’ultimo periodo. La Junior lotta su ogni pallone e chiude con quattro giocatori in doppia cifra, mentre Marcius fa registrare una doppia doppia. 

Le tripla di Martinoni e Zanelli aprono la partita con le due squadre che premono fin da subito sull’acceleratore e Legnano che vola subito in vantaggio (8-6) con Mosley. La Novipiù prova a catturare quanti più rimbalzi possibili e Tomassini ne approfitta per realizzare dalla media: Martinoni impatta sul 10-10 poi le due difese si fanno serrate. Legnano ci prova con Zanelli e Raivio, mentre Casale ritrova punti con Marcius (14-12); la squadra di casa appare inarrestabile, ma Blizzard non ci sta e risponde prontamente a Raivio. La Junior appare frastornata e continua a sbattere contro il muro difensivo del lombardi: Sanders prova a scuotere i suoi dalla lunetta e il quarto termina 18-16. 

Mosley e Severini inaugurano il secondo quarto, poi la Novipiù prova a mettere la testa avanti (22-23) ma Toscano prima è chirurgico dalla lunetta, poi glaciale dai 6.75 metri. Casale non riesce a trovare il canestro e la tripla di Tomasini (30-23) obbliga coach Ramondino al timeout; Marcius ci prova dalla linea della carità e i rossoblu stringono le maglie della difesa. Il ritmo della gara si fa intenso con Marcius che mostra i muscoli sotto le plance (30-27) e Pullazi che insacca da tre punti: la Novipiù non demorde, ma Raivio realizza entrambi i tiri a disposizione. Blizzard arma il braccio, ma dall’altra parte c’è già Tomasini pronto a segnare il 37-29; le due formazioni vincono un paio di viaggi consecutivi in lunetta, con la squadra di casa che continua a mantenere il vantaggio 40-34. 

E’ di Sanders il primo canestro del terzo quarto, mentre dall’altra parte Raivio parte subito forte andando a segno dalla lunga distanza; Martinoni e Denegri provano a ricucire il gap di svantaggio (43-41), ma Zanelli risponde presente dalla lunetta. La Novipiù torna a essere in difficoltà e nonostante continui a difendere, fa fatica a trovare punti: è Marcius che cerca di trovare una reazione nei suoi, ma è Raivio a realizzare il 50-43. Ci riprova Sanders seguito da Marcius, ma il quarto termina 57-49. 

Marcius e Mosley vanno a segno in apertura di quarto periodo, ma i rossoblu continuano a non avere il ferro come amico: Severini mostra i muscoli sotto le plance e Casale si issa in difesa mentre Tomassini risponde presente dalla lunetta (60-55). Mosley e Blizzard si rispondono a vicenda mentre entrambe le squadre cercano di non lasciare libero un solo centimetro di campo: Zanelli insacca dai 6.75 metri e per la Novipiù è ancora Tomassini a portare punti (66-59). La Novipiù non trova il bandolo della matassa e Mosley inchioda a canestro: Blizzard e Tomassini non ci stanno e infilano due triple consecutive, ormai è troppo tardi e i liberi finali per entrambi servono solo a definire il punteggio74-65. 


FCL CONTRACT LEGNANO – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: 74-65 (18-16; 40-34; 57-49)

FCL CONTRACT LEGNANO: Tomasini 5, Zanelli 15, Roveda, Maiocco, Martini 11, Gazineo ne, Toscano 13, Berra ne, Raivio 15, Secco ne, Mosley 10, Pullazi 5. All. Ferrari
NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Ielmini ne, Banchero ne, Denegri 3, Tomassini 11, Valentini, Blizzard 15, Martinoni 12, Severini 7, Cattapan ne, Sanders 6, Lazzeri ne, Marcius 11. All. Ramondino 


Le dichiarazioni di coach Marco Ramondino: “Complimenti a Legnano per la vittoria, hanno avuto grande continuità su un aspetto importante che è quello dell’energia, ed essere continui a quel livello per tutta la partita è molto difficile soprattutto in questo periodo quando magari c’è un calo. Noi per tre quarti della partita non ci abbiamo capito molto, il nostro miglior momento è stato il terzo periodo dove abbiamo fatto pochi errori anche se non abbiamo mai segnato: questa è la dimostrazione che a Legnano se giochi bene solo un quarto non vinci. Non dobbiamo trovare scuse, è stata una brutta partita per noi: loro sono stati aggressivi con gli esterni e ci hanno respinto in area con Mosley, per questo è stata una partita difficile da giocare perchè serviva aggressività ma anche disciplina“.
31/12/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi