Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Uil Informa

Uil Metalmeccanici: "le battaglie continuano"

Il Congresso territoriale Uilm ha fatto il punto dei quattro anni trascorsi: "Ci siamo battuti per la Bundi e per altre aziende del territorio. E continueremo a farlo" ha spiegato Pastorello. Una panoramica della situazione nazionale e del ruolo del sindacato e della politica è stato esposto dal segretario nazionale Toigo
 UIL INFORMA - Nella mattinata di ieri, 20 maggio, alla Scuola Edile di Alessandria, si è tenuto il Congresso Uilm, Uil lavoratori metalmeccanici. Il segretario generale territoriale, Alberto Pastorello, è stato riconfermato alla guida del comparto per la provincia alessandrina e con lui fanno parte della segreteria anche Antonello Dell’Omo, Marina Tasinato e Marco Ginanneschi, in qualità di Tesoriere.

“Il sindacato che serve” era il titolo del congresso e della relazione del segretario Pastorello, che ha colto l'occasione per fare una panoramica dell'attività del sindacato in Provincia in questi quattro anni trascorsi. “Abbiamo salvato aziende come la Bundi....e le battaglie non si fermano qui”. Ci sono infatti ancora molte aziende della provincia a risentire della crisi di questo periodo: l'esempio citato è la Cerutti di Casale Monferrato. Un'attività intensa, che non ha intenzione di fermarsi e di restare ferma a guardare, perché – come ha affermato il segretario Alberto Pastorello, citando un grande uomo come il presidente Pertini - “un uomo senza lavoro, non è un uomo libero”. E' il lavoro che va salvaguardato a tutti i costi.

Al congresso hanno partecipato anche il segretario nazionale Uil Metalmeccanici, Roberto Toigo e il coordinatore regionale Gianfranco Verdini. Una panoramica italiana che non ha risvolti solo negativi: “ci sono realtà come l'Emilia Romagna – spiega Toigo, al suo ennesimo congresso in questo periodo – che nonostante il terremoto e la crisi sono ripartite. O meglio hanno saputo ripartire e rimettersi in piedi”. Sono questi gli esempi da portare in alto, come bandiera di un Paese che ce la può fare con l'aiuto di un sindacato che funziona, che deve imparare a “dire dei si e anche dei no” e che deve essere coinvolto dalla politica, dal Governo. Se da un lato c'è il “caso negativo” dell'Elettrolux, dall'altro – sostiene sempre il segretario organizzativo nazionale – c'è la Fiat, “esempio” di un comparto che funziona, che sta in piedi.
21/05/2014
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi