Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia e Lavoro

Uno spiraglio per gli addetti alle pulizie in Michelin

Dopo un’aspra battaglia nella quale è stato chiamato in causa per la responsabilità in solido anche Michelin Italia, la situazione si è sbloccata e nel corso della settimana i lavoratori percepiranno le retribuzioni del primo trimestre dell'anno e le spettanze di fine rapporto
ECONOMIA E LAVORO - "Finalmente, dopo una lunga e complicata battaglia si intravede un po’ di sole nella vicenda dei lavoratori dell’appalto pulizie dello stabilimento Michelin di Spinetta Marengo". A scrivere è il sindacato Filcams Cgil che comunica come, dopo lunga e spinosa trattativa che aveva portato la sola Cgil ad ottenere la copertura della cassa integrazione straordinaria per tutti i lavoratori dell’appalto, "ad esclusione dalle internalizzazioni effettuate presso lo stabilimento alessandrino - continuano - e dalle ottuse e rigidissime posizioni della Manutencoop Facility Management, azienda subentrante nell’appalto, rimaneva da risolvere il grave problema delle retribuzioni non corrisposte dall’azienda uscente Teknologika Group".

In sospeso, dunque, il primo trimestre dell'anno e le spettanze di fine rapporto per i lavoratori che si sono dimessi, nel frattempo, per giusta causa. "Tale problematica - spiega il sindacato - ha mandato pesantemente in sofferenza le famiglie dei lavoratori e la Cgil ha dovuto affrontare disagi terribili che andavano ben oltre l’ambito sindacale: i lavoratori, però, non sono mai stati lasciati soli. Finalmente, dopo un’aspra battaglia nella quale abbiamo chiamato in causa per la responsabilità in solido anche Michelin Italia e grazie all’intervento dei legali Cgil, la situazione si è sbloccata e nel corso della settimana i lavoratori percepiranno finalmente quanto spetta loro".

Paolo Parodi segretario confederale della Camera del Lavoro di Alessandria , Marco Sali funzionario della Filcams Cgil e Maurizio Cantello della Filctem Cgil di Alessandria si dicono orgogliosi della fiducia riposta in loro dai lavoratori e dell’ottimo lavoro svolto in seno alla propria organizzazione.

La battaglia ora prosegue con Manutencoop riguardo ad una serie di questioni legate al cambio di appalto e ancora rimaste in sospeso. 
 
29/05/2014
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi