Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia e Lavoro

La Provincia anticipa la cassa integrazione: attese migliaia di richieste

Rinnovato il protocollo d'intesa tra associazioni di categoria, sindacati, Provincia e banca Creval per l'anticipo della cassa integrazione. La misura allargata anche alla cassa straordinaria e ai contratti di solidarietà. Attese almeno un migliaio di richieste
ECONOMIA E LAVORO - La Provincia di Alessandria si è fatta promotrice del rinnovo del protocollo di intesa tra associazioni datoriali (Confindustria, Confartigianato, Ance, Associazione Piccole Imprese, Cna), sindacati Cgil,Cisl e Uil e Banca Credito Valtellinese e Piemontese per l'anticipo della cassa integrazione per i lavoratori. Fino a 6300 euro per 9 mesi, con un tetto massimo di 700 euro mensili per i dipendenti delle aziende che ricorrono agli ammortizzatori sociali. “Dopo l'avvio della richiesta degli ammortizzatori, passano anche 4 o 5 mesi prima dell'effettiva erogazione. Un lasso di tempo interminabile per le famiglie. L'anticipo del contributo, grazie al protocollo, permette quindi di dare respiro in un momento di forte difficoltà”. Così i sindacati (Paolo Parodi per Cgil, Tonio Anselmo per Cisl, Alberto Pastorello per Uil) hanno positivamente commentato l'accordo siglato ieri in Provincia e presentato dal presidente Paolo Filippi: “Il nostro ente ha da tempo manifestato la propria attenzione verso le problematiche che la grande prolungata situazione di crisi dei settori produttivi determina sia nei confronti del lavoratori che delle imprese e a tal fine ha già stipulato in passato con i rappresentanti dei lavoratori e delle parti datoriali accordi per alleviare le difficoltà che le tempistiche per l ‘intervento e l’avvio di procedure di accesso alla cassa integrazione guadagni straordinaria e in deroga cagionano ai lavoratori; le imprese interessate da interventi di cassa integrazione spesso non sono in grado di anticipare il trattamento ai lavoratori causando quindi a loro e alle famiglie significative difficoltà economiche”. Novità del nuovo protocollo è il fatto che questo verrà applicato non solo per i destinatari della cassa in deroga ma anche di quella straordinaria e dei contratti di solidarietà.

“Grazie all’indicazione dei sindacati e delle parti sociali – interviene l’assessore al Lavoro, Cesare Miraglia – abbiamo ripreso in mano un accordo di protocollo a sostegno dei lavoratori in un momento di evidente e perdurante crisi sociale ed economica”.
Ad oggi, l’Istituto di credito, ‘Credito Valtellinese s.c.’, è l’unico ad aver manifestato l’adesione, l 'obiettivo è quello di estenderlo ad altri eventuali istituti interessati, proprio per ampliare il più possibile le facoltà di intervento nei confronti dei lavoratori.

“Confindustria Alessandria – sottolinea il suo direttore, Fabrizio Riva – ha immediatamente intercettato la sensibilità delle imprese in crisi nei confronti dei propri dipendenti, volta ad ottenere un immediato sostegno economico previsto dagli ammortizzatori sociali esistenti ma che sovente presenta una sfasatura temporale di non poco conto (mesi) tra la definizione degli accordi e la loro concreta attuazione. Quindi, attraverso la Provincia che ha coagulato tutti gli attori interessati e la sensibilità del Credito Valtellinese, si è riusciti nello spazio di pochi mesi a porre in essere un accordo così importante per i lavoratori coinvolti nelle diverse crisi aziendali che purtroppo punteggiano il nostro territorio”.

“Il protocollo d’intesa firmato con la Provincia di Alessandria, sottolinea Giovanni Del Crappo, Responsabile Direzione Territoriale Piemonte Credito Valtellinese, evidenzia l’attenzione del Gruppo Creval al sociale e ai territori in cui opera”.
Ai dipendenti sarà richiesto di aprire un conto corrente presso Creval “a costo zero”. L'unica spesa richiesta è di 4 euro per la gestione del conto “ma contiamo che possa intervenire la Fondazione Cral per eliminare anche questa spesa”, anticipa Miraglia.
Lo scorso anno circa 700 lavoratori hanno usufruito di anticipazioni. Poiché la misura è stata estesa anche ad altri ammortizzatori, “il numero di richieste potrebbe superare il migliaio”, dicono i sindacati.
Nel dettaglio, per consentire la più ampia applicazione dei benefici di tale accordo è stato previsto che le anticipazioni si applichino in determinate situazioni di crisi delle imprese:

Cassa integrazione straordinaria da parte delle imprese coinvolte in procedure concorsuali (fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata, concordato preventivo con riserva o ‘in continuità’ e accordi di ristrutturazione ex art. 182 bis L.F. o di liquidazione);
Cassa integrazione straordinaria da parte delle imprese che hanno espressamente richiesto il pagamento diretto delle indennità da parte dell’INPS, previo accordo sindacale tra le parti;
Contratti di solidarietà difensivi di tipo ‘A’ e ‘B’ da parte delle imprese che hanno espressamente richiesto il pagamento diretto da parte dell’Inps, nei casi in cui la riduzione dell’orario di lavoro sia superiore al 20%;
Cassa integrazione “in deroga” da parte delle imprese che non potranno più chiedere l’anticipazione dell’indennità da parte dell’INPS, previo accordo sindacale tra le parti.

 
25/10/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé