Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Alexala, un nuovo (ridotto) Cda per lo sviluppo turistico

Designati nell’Assemblea del 30 aprile, i quattro i membri (in attesa del quinto di nomina regionale) si sono insediati lunedì 19 maggio. Sergio Guglielmero è il nuovo presidente Cda. Nel primo incontro operativo del Consiglio, un primo scambio di opinioni sulla visione strategica dello sviluppo turistico dei prossimi anni...
PROVINCIA - Si è insediato ufficialmente il 19 maggio il nuovo Consiglio Direttivo di Alexala, dopo l’elezione avvenuta a seguito dell’Assemblea del 30 aprile scorso.

La novità strutturale che ha caratterizzato questo passaggio di vita dell’Azienda per il turismo locale alessandrina è che, a seguito delle modifiche apportate allo Statuto approvato in data 25 settembre 2012 e disposte dalla LR n. 10/2011 e dal Decreto Legge 31 maggio 2010 n. 78 art. 6 comma 5, i membri sono passati da undici a cinque, andando a rappresentare gli Enti Territoriali, la Camera di Commercio di Alessandria, la Fondazione CrAl e il mondo delle Associazioni di categoria, oltre che, naturalmente, la Regione Piemonte.

In attesa della designazione del quinto membro, rappresentante della Regione, che avverrà dopo la tornata elettorale, il Consiglio di amministrazione destinato a dare le linee guida di Alexala per i prossimi tre anni ha come nuovo presidente Sergio Guglielmero (già vicepresidente sotto la presidenza Crisafulli), presidente di Confesercenti Alessandria, che siede nel Consiglio in rappresentanza della Camera di Commercio di Alessandria. Guglielmero è affiancato, con anche la carica di vicepresidente, da Stefania Grandinetti, Presidente Regionale di Terranostra – Coldiretti) ed eletta per conto delle Associazioni di Categoria, da Patrizia Serafini, dirigente della Fondazione CrAl e in rappresentanza della stessa, e da Mauro Bandini, imprenditore turistico alberghiero e consigliere dell’Associazione Albergatori di Acqui Terme per gli Enti Territoriali.

Il primo incontro operativo del Consiglio, riunitosi insieme al direttore e al team di lavoro dell’Atl con l’obiettivo di prendere conoscenza delle attività in corso e avviare un primo scambio di opinioni sulla visione strategica dello sviluppo turistico dei prossimi anni, è stato particolarmente diretto e approfondito nei contenuti: questo grazie alle specifiche competenze che i nuovi Consiglieri hanno nel settore, proprio per la loro storia professionale e per la conoscenza del territorio, delle sue caratteristiche, delle potenzialità, delle aree di miglioramento e, soprattutto, degli operatori che vi lavorano.

Per questo, il presidente Guglielmero, nel salutare il suo predecessore Gianni Crisafulli, dice: "Ho, con piacere, trovato tutto il nuovo Consiglio in pieno accordo con me sulla scelta di sfruttare al meglio la maggiore snellezza operativa del nuovo assetto, operando insieme per obiettivi e con la massima condivisione e, il più possibile, ottimizzando le specifiche competenze di ognuno dei membri, anche lavorando con il criterio della delega sui vari temi. L’esperienza che ho già maturato in Alexala si affiancherà, con senso di continuità, alla nuova propositività apportata dai colleghi, per cogliere prospettive anche diverse di cui essi saranno interpreti".

La vicepresidente Grandinetti, approdata da Milano quattordici anni fa e proprietaria di un agriturismo a Ponzone, si unisce a questo stile di lavoro, evidenziando una "Personale forte sensibilità al lavoro di gruppo e di vero e proprio servizio, non solo in nome e per conto di Coldiretti e Terranostra, ma andando oltre al proprio specifico ambito di riferimento, per lavorare a stretto contatto con tutte le associazioni che a vario titolo svolgono un ruolo di accoglienza e sviluppo turistico nella nostra terra e - conclude - questo passa anche attraverso una maggiore comunicazione interna nell’ambito dello stesso variegato mondo degli addetti ai lavori".

Patrizia Serafini, che prima di approdare in Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, ha maturato un’esperienza importante nel settore proprio all’Assessorato al turismo della Provincia, approfondisce ulteriormente questo elemento, soffermandosi in particolare sulla missione e mandato precisi avuti dalla Fondazione che, dice "da sempre, e ora ancor di più, investe nel turismo come leva principale di sviluppo del territorio e, soprattutto, come unico mezzo per aiutare gli operatori economici che vi concorrono, cercando di facilitarli con progetti e proposte che facciano rete e risultato. E per questo - tiene a sottolineare - il nostro sforzo dovrà essere quello di operare in stretta sinergia il territorio e i suoi operatori per far si che Alexala diventi vero punto di riferimento dell’azione di sviluppo. Il Presidente Guglielmero con la sua riconosciuta esperienza a servizio degli operatori economici e la presenza di due consiglieri provenienti dal comparto turistico, saranno garanzia di successo".

Sulla stessa lunghezza d’onda Mauro Bandini, titolare dal 1998 di due hotel di Acqui Terme, ex Presidente dell’Associazione Albergatori di Acqui Terme, ora consigliere della stessa e membro del Consiglio Direttivo di Acqui Terme e Benessere, oltre che attuale consigliere di amministrazione della Scuola Alberghiera di Acqui Terme, che dice: “Spero che l’anima privatistica, in particolare legata alla accoglienza e ricettività turistica di qualità che porto in Consiglio, possa aiutare a rafforzare quello che ritengo un anello di congiunzione essenziale e imprescindibile nella crescita omogenea di una zona geografica - specialmente di grande attrattività come la nostra - ovvero la vera essenza della a volte abusata parola sinergia: intendo dire che è sempre più importante che i progetti nascano sin dall’inizio in condivisione tra pubblico e privati, per avere la massima aderenza possibile tra la domanda e l’offerta, regola chiave di un mercato turistico di successo”.

I consiglieri si sono lasciati con l’intesa di approfondire personalmente i progetti e i dati sull’attività di Alexala, per tornare a brevissimo ad un incontro di piena dimensione progettuale e operativa. 
22/05/2014
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018