Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Castelli aperti: tutti gli appuntamenti in provincia

Domenica 23 agosto visita guidata con degustazione finale a Villa Ottolenghi ad Acqui Terme, una dimora padronale con importanti opere d'arte e una parco scenografico. Altre visite a Camino, Trisobbio, Pozzolo Formigaro, Prasco, Uviglie, Bistagno, Casale Monferrato, Molare, Masio e Volpedo
PROVINCIA - Domenica 23 agosto Castelli Aperti propone tra le visite Villa Ottolenghi nel Borgo Monterosso di Acqui Terme. Il complesso è l'unico esempio in Italia di stretta collaborazione tra architetti, pittori, scultori e mecenati per dare vita alla creazione di una dimora padronale caratterizzata dalla presenza di importanti opere d'arte. Nel 1920 i Conti Ottolenghi, Arturo e Herta von Wedekind zu Horst, affidarono la progettazione di Villa Ottolenghi prima a Federico d'Amato e poi al celebre architetto Marcello Piacentini. Il mecenatismo degli Ottolenghi portò a Monterosso un buon numero di artisti: Ferruccio Ferrazzi, Fortunato Depero, Adolfo Wildt, Libero Andreotti, Fiore Martelli, Arturo Martini, Rosario Murabito, Venanzo Crocetti e Ferruccio Ferrazzi. Alla morte dei conti, è il figlio Astolfo che si impegna al completamento della villa con il parco ad opera di Pietro Porcinai.

Non lontano dalla villa il Mausoleo, oggi "Tempio di Herta", e il parco, ricavato da un preciso disegno scenografico che prende il nome di "Paradiso Terrestre". L'enorme portale del Tempio, di bronzo, nichel e rame inciso, monumentale opera dei maestri Ernesto e Mario Ferrari, fa da preludio alla bellezza degli affreschi di Ferruccio Ferrazzi, e dei mosaici realizzati dalla scuola musiva di Ravenna.

E poi intorno alla villa il Giardino formale, il Pozzo, gli Studi, il Cisternone e la Passeggiata che corre lungo il perimetro del complesso, i Graffiti, il Pergolato di glicine, la Piscina, la Cantina sono tappe di un percorso di scoperta che sorprende per la cura del particolare e qua e là spuntano capolavori in ferro battuto come funghi, tartarughe, uccellini, lumache, le poltrone girevoli in marmo e fra tutto ciò emergono le imponenti Sculture di Herta.

Le visite alla villa sono guidate e comprendono anche una degustazione finale. L'orario è alle 16 e il costo del biglietto intero 10 euro.

Queste le strutture visitabili domenica 23 agosto in provincia con gli orari:
  • Castello di Camino: visite guidate ore 10-12.30 e 15-18
  • Castello di Trisobbio: ore 10-13, 15-18
  • Castello di Pozzolo Formigaro: dalle 15 alle 18.30
  • Castello di Prasco: ingresso ore 15, ore 16, ore 17 e ultimo ingresso ore 18
  • Castello di Uviglie a Rosignano Monferrato: unica visita su prenotazione ore 10.30
  • Castello dei Paleologi - Museo Civico Archeologico a Acqui Terme: dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20
  • Villa Ottolenghi a Acqui Terme: su prenotazione alle 15
  • Gipsoteca Giulio Monteverde a Bistagno: dalle 10.30 alle 12.30 (con ultima entrata alle 11.30); dalle 14.30 alle 18 (con ultima entrata alle 17)
  • Castello di Casale Monferrato: dalle 10 alle 19
  • Palazzo Tornielli a Molare: dalle 15.30 alle 18.30
  • Museo La torre e il Fiume di Masio: dalle 14.30 alle 18.30
  • Studio e Museo didattico del pittore Pellizza da Volpedo: dalle 16 alle 19.
22/08/2015
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...