Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Acqui-Genova: linea chiusa fino al 3 settembre

A partire da domani, e per tutto il mese di agosto, gli autobus si occuperanno del collegamento tra la stazione di Ovada e quella di Genova, in sostituzione dei treni. I pendolari dovranno stare attenti alle sigle dei bus, mentre la tratta con Acqui resterà attiva

OVADA - Parte sabato il lungo periodo, quest’anno una settimana in più, di chiusura dell’Acqui – Genova e di conseguente affidamento al trasporto sostitutivo su bus. I treni torneranno dopo cinque settimane, il prossimo 3 settembre. In tutto, l’orario messo a punto da Trenitalia prevede dieci collegamenti giornalieri da Genova nei feriali e nove da Acqui Terme. Se infatti è stato in parte coperto il buco del pomeriggio tra le 14.00 e le 17.00, rimane scoperta la fascia del mattino, per chi viaggia verso la Liguria, dalle 9.45 alle 12.45.

“Abbiamo chiesto ufficialmente – spiega il presidente del Comitato Trasporti Valli Orba e Stura, Fabio Ottonello, – se le Ferrovie avessero intenzione di intervenire. Lo scopriremo solo con la pubblicazione dell’orario ufficiale che gli anni scorsi è arrivata solo a ridosso dell’entrata in vigore dei trasporti su bus. Di fatto non ci sono novità di rilievo rispetto agli anni scorsi. La Regione risparmierà qualcosa in termini di risorse e si approfitterà di questo periodo per alcuni interventi sulle banchine delle stazioni, anche Ovada”. 


Nel concreto si viaggia in treno da Acqui Terme a Ovada. Poi passaggio al Bus. Le navette contraddistinte dalla lettera “S” collegano tutta la Valle Stura per poi entrare in autostrada a Masone. Le navette contraddistinte con la “D” viaggiano dirette con ingresso sull’A26 nella nostra città. Infine la lettera "X", viaggia solo nei giorni lavorativi, per un servizio statale senza corrispondenza con il treno nella tratta Ovada-Acqui Terme. “Per quanto riguarda il problema dei collegamenti del Sabato – prosegue Ottonello - abbiamo in particolare ribadito la problematica che il primo treno del mattino arriva ad Acqui Terme solo alle ore 8:35 e che durante l’anno alcune scuole superiori acquesi restano aperte anche al sabato, anche se non regolarmente”. In merito al numero di collegamenti sostitutivi, purtroppo è stata dichiarata l’impossibilità di aumentare il numero di collegamenti sostitutivi fino a servire 13 collegamenti ferroviari di norma in servizio.

 

 

28/07/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Maestre senza laurea in presidio sotto la Prefettura
Maestre senza laurea in presidio sotto la Prefettura
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne