Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Acqui-Genova: freddo sui treni, discussione al consiglio regionale

A mezzogiorno, presso la sala del consiglio regionale di Genova, si discuterà di questo annoso problema che imperversa (anche) sulla linea ferroviaria di confine tra il Piemonte e la Liguria. Mentre fra i pendolari, ormai abituati a questa situazione, non manca l'ironia...
OVADA - Le miti condizioni climatiche di un autunno (fin qui) generoso contrapposte al - già risaputo - clima freddo all'interno delle carrozze. Alcuni pendolari della linea ferroviaria Acqui-Genova hanno avanzato della proposte, tra il serio e il faceto, per trovare una soluzione a questo annoso problema. «Fuori c’erano 6 gradi, dentro il gelo - spiega Fausto Piombo, pendolare esasperato che viaggia ogni giorno tra Campo Ligure e Costa di Sestri, partendo alle 5,55 -. Da domani porterò una stufetta elettrica, da attaccare alle prese del Vivalto. Forse dovremmo farlo tutti per far capire alle Fs che così non si può andare avanti e che farci viaggiare col riscaldamento spento è inaccettabile, specie per gli anziani o i malati».

Oggi il suo caso e quello di tutti gli altri pendolari che ogni giorno usufruiscono della tratta sarà discusso a Genova, intorno a mezzogiorno, durante la seduta del consiglio regionale. Nel corso del dibattito prenderà la parola anche Manuela Delorenzi, in rappresentanza del comitato Difesa trasporti delle Valli Stura e Orba. 
«Ormai in treno stiamo col cappotto, al massimo ce lo slacciamo a Genova – racconta, in attesa del confronto con l'assessore ai Trasporti Giovanni Berrino -. Abbiamo protestato più volte ma quello che consigliamo ai viaggiatori è di inoltrare un reclamo dettagliato a Trenitalia e di segnalarcelo, in modo che a nostra volta possiamo inviarlo all’Autorità di regolazione dei trasporti». Tra poche ore Delorenzi chiederà alla Regione Liguria, proprietaria della tratta, più corse in settimana, al sabato e nei festivi, minori tempi di percorrenza e che si eviti (o almeno si riduca di molto) la chiusura estiva della tratta nel 2018. Un'altra battaglia particolarmente sentita che scalda particolarmente - ma solo in senso verbale - i pendolari e i loro rappresentanti del Comitato. 

19/10/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018