Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Sanità: "Servono tagli nel personale amministrativo"

La Giunta Regionale esamina i tre atti presentati da Asl e Aso di Alessandria e Asti e indica le linee guida per modificare i tre documenti. Saitta: "Sacrifici ai vertici amministrativi. Non posso pensare che, mentre razionalizziamo le strutture complesse nei reparti, non si tocchi nulla negli uffici”
PROVINCIA - Arrivano nuove notizie dal fronte sanità, recentemente ritornato agli onori della cronaca dopo l'incontro di presentazione dei protocollo d'intesa e degli atti aziendali. Ad intervenire è l'assessore regionale alla sanità, Antonio Saitta, che ha spiegato come siano necessari "sacrifici per ridurre i ruoli amministrativi". Ad essere presi in esame dalla Giunta Regionale, proprio i tre atti di Asl e Aso alessandrini, oltre che dell'Asl astigiana. E non a caso. "Abbiamo deciso di privilegiare il territorio fuori Torino, soprattutto il quadrante sud-est - spiega Saitta - con una serie di indicazioni precise". 

Le richieste della Regione, all'indomani dell'analisi della documentazione presentata, sono chiare: è necessario che i documenti si allineino, concretizzando ancora di più l'integrazione già avviata. "Siamo anche intervenuti con indicazioni precise - specifica l'assessore regionale - per dare attuazione concreta alle scelte di programmazione assunte ormai da tempo: chiediamo alcuni sacrifici con la riduzione di incarichi di vertici nel settore amministrativo. Non posso pensare che, mentre razionalizziamo le strutture complesse nei reparti, non si tocchi nulla negli uffici”.
 
Le tre aziende sanitarie, ora, hanno dieci giorni di tempo per adeguare documenti ed organizzazione, secondo le prescrizioni della Giunta regionale, che ha evidenziato la necessità di ricorrere a maggiori tagli. Richiesta così una sola ed unica struttura complessa “acquisti”, presso l'Asl di Alessandria - in linea con la delibera regionale sulla centralizzazione degli acquisti - che svolgerà la funzione per tutte e tre le aziende; fondamentale anche una sola ed unica struttura complessa anche per i “sistemi informatici”,  presso l'Aso di Alessandria, con funzione per tutte e tre le aziende. Dovranno essere creati, infine, un dipartimento interaziendale funzionale di “riabilitazione” tra le tre aziende e un dipartimento interaziendale funzionale di Emergenza e Accettazione (Dea) tra l’Asl di Alessandria e l’Azienda Ospedaliera di Alessandria, in coordinamento con il Dea dell’Asl di Asti. Considerato fondamentale, infine, un collegamento funzionale tra l'azieda ospedaliera di Alessandria ed il presidio di Acqui Terme. 

Ma non è tutto. Dall'assessore arriva infatti la conferma che l'ospedale di Casale Monferrato continuerà ad avere un reparto di oncologia, al quale verrà assegnato un primario, con un rafforzamento del personale medico. "La struttura - spiega Saitta - dovrà avere posti letto e relativo personale afferenti direttamente al Dipartimento di riferimento. Novità anche per l’attività della lungodegenza di Ovada, per la quale è richiesto un indirizzo riabilitativo all’interno del coordinamento funzionale del relativo Dipartimento. Per Asti, infine, un solo Distretto potrà essere qualificato come struttura complessa”.

La Regione, insomma, ribadisce l'importanza degli atti aziendali, sottolineando come questi debbano essere in linea con la riorganizzazione ospedaliera e territoriale. "Anche questo tassello diventa determinante - conclude - per arrivare a fine novembre a chiudere, dopo cinque anni, il doloroso percorso del Piemonte nel piano di rientro dal debito sanitario”. 
29/09/2015
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello