Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Basket

Novipiù Campus chiude al decimo posto il Trofeo Malaguti

Si è conclusa nel weekend la 28^ edizione del Trofeo “Bruna Malaguti”, al quale ha partecipato anche la formazione Novipiù Campus, per i rossoblu decimo posto finale
BOLOGNA - Si è conclusa nel weekend la 28^ edizione del Trofeo “Bruna Malaguti”, al quale ha partecipato anche la formazione Novipiù Campus. La selezione piemontese, formata da giocatori provenienti dai Settori Giovanili della Novipiù Junior Casale (Giacomo Cecchinato, Enrico Feng, Pietro Avonto, Luca Valle e Nick Maghirang) e del College Basketball Borgomanero, integrata da Andrei Dulgheru, ragazzo classe 2002 proveniente da Sofia (Bulgaria) e in prova alla Junior, era una delle più giovani del torneo. 

Dopo aver sconfitto la Rappresentativa Montenegro (64-86) nella prima giornata del torneo, i piemontesi si sono dovuti poi dovuti arrendere all’Oxygen Basket per 87-54, mentre il giorno successivo hanno subito una sconfitta di misura (88-81) contro la Libertas Cernusco nella gara valida per lo spareggio per accedere ai quarti di finale. Nelle semifinale di consolazione la formazione Novipiù Campus ha ottenuto la vittoria contro BSL San Lazzaro per 58-79, ma si è arresa a Varese nella gara valida per il 9°/10° posto. 


IL TORNEO -
Ai nastri di partenza del Trofeo Malaguti si sono presentate 16 squadre, divise in 4 gironi da 4 squadre ciascuna. La selezione Novipiù Campus ha chiuso per l'appunto al 10° posto, mentre ad alzare la coppa di primi classificati sono stati i ragazzi della Stellazzurra Roma che, in un'avvincente finale, hanno avuto la meglio (83-73) sulla Virtus Bologna di coach Giordano Consolini.

I PREMI - Non solo il trofeo per i primi classificati, ma anche molti premi individuali per i partecipanti alla 5 giorni di torneo. Da sottolineare la vittoria nella gara al tiro da 3 punti di Marco Rupil, giocatore della formazione Novipiù Campus, proveniente da College Borgomanero. Lo stesso Rupil, inoltre, si è classificato al 2° posto nella classifica dei miglior realizzatori con 76 punti, dietro solo a Matteo Zanetti (84 punti) proveniente dalla Fortitudo Bologna e che aveva già ben figurato in occasione della Novipiù Cup 2016. 

E' molto contento del lavoro svolto dai suoi ragazzi Giuseppe Mangone, head coach della Selezione Novipiù Campus a Bologna. "Tracciando un bilancio del Torneo, posso dire di essere molto soddisfatto del comportamento della squadra. Stiamo parlando, infatti, di una competizione di altissimo livello che racchiude le migliori squadre d'Italia U16: una sorta di Finale Nazionale che cade in un momento in cui tracciare poi il percorso tecnico da intraprendere sino a giugno. Fondere due gruppi formati da giocatori di College Borgomanero e Novipiù Casale in un'unica anima non era facile, ma a cominciare dalla convivenza fuori dal campo i ragazzi hanno fatto un grandissimo lavoro d'integrazione e condivisione, che successivamente si è tradotto anche in campo, con prestazioni tecniche di tutto rispetto, che hanno avuto la ciliegina sulla torta con l’ottima partita giocata, e persa al fotofinish, contro i campioni d'Italia in carica di Cernusco. Eravamo il roster più giovane del Torneo ma siamo riusciti a giocare tutte le partite con quintetti molto "alti", e soprattutto siamo sempre sembrati una squadra e non una rappresentativa. Ogni match ci ha proposto nuovi problemi da risolvere ed i ragazzi si sono decisamente impegnati per migliorare un po' ogni volta. Quelli che abbiamo vissuto sono stati 5 giorni di basket ma non solo: abbiamo avuto momenti di relax, coltivato nuove amicizie, e soprattutto abbiamo avuto la possibilità di fare una bellissima gita mattutina per il centro di Bologna, accompagnati dal nostro Dirigente "speciale" Giancarlo Stefanini che ci mostrato tutti i segreti della Città, e abbiamo poi concluso con il derby di Bologna. Ci tengo a ringraziare e a fare i complimenti all'organizzazione del Torneo che è sempre stata seria, competente, pronta e disponibile verso qualsiasi tipo di nostra esigenza. Torniamo a casa migliorati ed arricchiti, e pronti ad immergerci nel lavoro quotidiano in palestra, fondamentale per continuare a crescere".
10/01/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus


Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Intervista al regista Marco Sciaccaluga allo Stabile di Genova
Intervista al regista Marco Sciaccaluga allo Stabile di Genova
Intervista con il grande Eros Pagni a Novi Ligure
Intervista con il grande Eros Pagni a Novi Ligure
Incendio alla raffineria di Sannazzaro
Incendio alla raffineria di Sannazzaro
Coldiretti: il tavolo di crisi per i danni del maltempo non può aspettare
Coldiretti: il tavolo di crisi per i danni del maltempo non può aspettare
Coldiretti, la conta dei danni per le produzioni agricole
Coldiretti, la conta dei danni per le produzioni agricole
Genova, taxi in piazza: la protesta intorno alla fontana in De Ferrari
Genova, taxi in piazza: la protesta intorno alla fontana in De Ferrari
Burberry: la sfilata
Burberry: la sfilata
Versus Versace: la sfilata
Versus Versace: la sfilata
Milano, settimana della moda alle porte: la protesta delle donne-coccodrillo  in Duomo
Milano, settimana della moda alle porte: la protesta delle donne-coccodrillo in Duomo
Roma, tensione tra tassisti e polizia davanti alla sede del Pd: il video degli scontri
Roma, tensione tra tassisti e polizia davanti alla sede del Pd: il video degli scontri
Roma, la passeggiata della sindaca Raggi con i tassisti
Roma, la passeggiata della sindaca Raggi con i tassisti
Grillo: "Roma non è malandata come sembra. I tassisti? Hanno ragione"
Grillo: "Roma non è malandata come sembra. I tassisti? Hanno ragione"
"Fate l'amore, non i muri", David LaChapelle firma la campagna Diesel
"Fate l'amore, non i muri", David LaChapelle firma la campagna Diesel