Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Piemonte

“Langhe Roero e Monferrato”: la Guida Verde di Regione Piemonte e Touring Club Italiano

Paesaggi rurali di suggestione modellati dallo scorrere dei fiumi, grandi vini e prodotti del territorio nella nuova Guida Verde
PIEMONTE – Regione Piemonte e Touring Club Italiano hanno presentatpo la nuova Guida Verde Langhe Roero e Monferrato, dedicata a un paesaggio unico e irripetibile, modellato dall’incessante e inconsapevole lavoro dell’uomo e come tale riconosciuto come Patrimonio dell'Umanità. Nei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato ci si trova dunque in un grande quadro naturale risultato di una secolare fatica compiuta nell’anonimato da migliaia di persone. Una culla inimitabile di colline protetta dagli Appennini e un microclima unico che produce il terroir piemontese.

Queste condizioni sono l’habitat perfetto per la vite e i grandi vini del Piemonte nascono tutti da vitigni autoctoni (Nebbiolo, Barbera, Dolcetto, Moscato Bianco, Cortese) che si esprimono al meglio solo qui. L’ultima unicità di queste colline, il catalizzatore di tutti gli altri elementi, sono i suoi abitanti: langhetti o monferrini che siano, persone ospitali e sincere. Per tutto questo le colline negli anni hanno visto crescere in modo esponenziale un turismo mai banale, mai organizzato, mai massificato.

"Questa guida – dichiara Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte - conferma ancora una volta quanto Langhe-Roero e Monferrato siano importanti per la nostra regione: non solo per il loro grande valore dal punto di vista paesaggistico, come confermato dal riconoscimento Unesco, ma per aver saputo fare della cultura, materiale e immateriale, un importante motore di sviluppo per il turismo e per le comunità di questi territori. Un successo che ha fatto di queste regioni un’attrattiva per i visitatori di tutto il mondo e per i quali la guida del Touring Club Italiano rappresenta un prezioso strumento di viaggio".

“Attraverso prodotti editoriali come questo – afferma Giulio Lattanzi, amministratore delegato di Touring Editore – il Touring Club Italiano continua a testimoniare il proprio amore e la propria attenzione per i territori, i paesaggi e le storie di chi li vive. Un lavoro quotidiano, il nostro, che contribuisce a diffondere la conoscenza e l’amore per le culture locali e per la fruizione attiva della natura. A beneficio di quanti hanno scelto di aderire alla nostra associazione e di chi, pur non socio, apprezza una produzione editoriale concepita, scritta e realizzata in Italia per i viaggiatori italiani”.

Langhe Roero e Monferrato, che va ad arricchire la storica collana delle Guide Verdi del Touring Club Italiano, porta alla scoperta di questi luoghi, tra le pieghe e i profili di questo paesaggio incantato di vigne pettinate, di colline morbide, ricamato di borghi e feudi che hanno coronato ogni collina di una fortezza, di montagne così grandi e vicine che quasi allunghi la mano per toccarle. Ad arricchire il volume, immagini suggestive e la cartografia Touring con il consueto dettaglio: tavole della città, itinerari di visita e planimetria dei monumenti principali.
16/02/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...