Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
calcio

Goveani c'è, il futuro pure

Il nuovo patron è giunto in città ed è pronto ad iniziare la sua avventura alla guida del Casale. Danna sarà il ds
Si intravede la luce alla fine del tunnel per il Casale. Un tunnel che a tratti è stato più nero che stellato, ma da un paio di giorni c'è molta più serenità nell'aria. A conferma di ciò, il blitz di Roberto Goveani in città, per assaggiare l'ambiente e per toccare con mano quello che a breve sarà il suo gioiellino. La trattativa che gli permetterà di diventare patron del Casale è ormai agli sgoccioli, anche se tutte le parti in causa hanno dovuto fare notevoli sforzi per giungere a un dunque. La Foppiani ha iniziato la ricapitalizzazione, step necessario in assenza del quale l'intero affare sarebbe andato a rotoli, con la condizione che parte della situazione debitoria venga rilevata dalla cordata entrante capitanata dal notaio piemontese. Già, perchè Roberto Goveani è solo la punta dell'iceberg: sotto di lui ci sarà infatti un discreto pugno di investitori, da Giuseppino Coppo (ieri in giro per Casale con lui) che farà ritorno nella società nerostellata a Massimo Cellino, presidente del Cagliari e amico intimo del futuro patron. Amicizia, quest'ultima, assai importante  non solo dal punto di vista economico ma anche tecnico, data la concreta possibilità di trasformare il Casale in una "succursale" del Cagliari, una palestra dove verranno cresciuti i giovani più interessanti, sulla falsa riga di quel che è stato il Treviso.

IDEE CHIARE - La piazza casalese deve ancora entrare nell'ottica, ormai diffidente dopo gli ultimi concreti rischi di sparizione. Le credenziali di Goveani in questo senso non sono favolose, visti i precedenti al Torino e alla Nuorese. Eppure il futuro patron ha già le idee ben chiare sul da farsi: il primo obiettivo sarà quello di creare una forte sinergia con l'ambiente, con uomini in società rigorosamente casalesi, salvo qualche eccezione. Tra queste, il direttore sportivo, che sarà l'ex grigionero Danna, e l'allenatore, di cui non si sa ancora il nome. Molto, in questo senso, dipenderà dalle indicazioni che arriveranno a fine mese dai vertici della Lega Pro, ancora indecisi se procedere con una riforma anticipata oppure aspettare ancora un anno prima della Lega Pro unica.
27/06/2012
Riccardo Robotti - riccardo.robotti@alice.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello