Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie A2 - Play off

Finale play off: la Junior ce la mette tutta, ma gara 1 è di Trieste

Novipiù a lungo in controllo (anche +13), prima della rimonta dell'Alma con 14 triple a segno: finisce 83-79 con 22 di Martinoni. Tomassini ko (ginocchio)
TRIESTE - Va all'Alma Pallacanestro Trieste Gara 1 della Finale Playoff con il punteggio di 83-79. La Novipiù parte subito forte nei primi due quarti volando anche sul +13, ma nella ripresa i padroni di casa riescono a ricucire il gap e chiudono il terzo quarto avanti 56-55. L'ultimo periodo è un continuo botta e risposta tra le due formazioni, ma alla fine è Trieste ad ottenere la vittoria mentre la Novipiù perde Tomassini per infortunio al ginocchio. 

Bellan e Martinoni aprono la partita, dall'altra parte è Da Ros a portare il primo punto ai suoi con un 1/2 dalla lunetta: Trieste difende con aggressività e ci pensa Green a firmare il 3-4. Sanders insacca dalla lunga distanza e Bowers risponde con la stessa moneta, mentre il ritmo della partita aumenta sempre di più: è ancora Bowers a ribaltare il punteggio sul 9-7, ma Sanders va a segno con una tripla difficilissima. I padroni di casa provano ad alzare la difesa, ma sale in cattedra anche Denegri e il tabellone ora recita 9-13; l'Alma rimane in piena scia con la tripla di Cavaliero, poi è Martinoni a realizzare ancora da sotto le plance. Le due retine non smettono di muoversi con la tripla di Blizzard e il canestro di Cavaliero (19-20): la Novipiù intanto continua a stringere le maglie della difesa ed è ancora Blizzard ad approfittarne e il quarto termina 19-22. 

Il secondo periodo vede in avvio i canestri di Tomassini e Blizzard e coach Dalmassono ricorre subito al timeout: al rientro è ancora la Novipiù ad andare a segno con Marcius mentre il ferro sputa fuori il tiro di Cittadini. Blizzard ha le mani infuocate (19-30) ma i padroni di casa provano a reagire con una tripla di Green e il canestro di Da Ros: la Novipiù lotta su ogni pallone come se fosse l'ultimo e Tomassini piazza il break che vale il 24-35. Mussini ci prova dalla media e Bowers lo segue a ruota, ma è ancora una volta Martinoni a rispondere senza timore; le due retine tornano a muoversi a ripetizione, con i rossoblu che mostrano i muscoli sotto canestro mentre Sanders prima e Martinoni poi, realizzano il 30-41 dalla lunetta. Martinoni fa esplodere il Settore Ospiti, ma Fernandez rimedia subito con una tripla e Green ne approfitta per volare a schiacciare in contropiede e poi a chiudere il quarto 37-43. 

Ci pensano Bowers e Martinoni ad aprire le danze del terzo quarto, con Trieste che vuole a tutti i costi recuperare il gap di svantaggio ma continua a sbattere contro il muro difensivo rossoblu: Cattapan vola a rimbalzo ma il ferro respinge il tiro di Sanders, mentre nell'altra metà campo Green realizza entrambi i liberi e porta i suoi sul 41-45. Sanders riesce a superare le maglie della difesa di Trieste e Martinoni realizza solo uno dei tiri a disposizione: i padroni di casa si riportano sul -4 (44-48) con una tripla di Fernandez mentre Casale appare in difficoltà; Green è poco preciso dalla linea della carità (1/2) ma ci pensa Loschi ad attuare il sorpasso (51-48) e coach Ramondino richiama i suoi in panchina. La Novipiù rimane in scia con i liberi di Tomassini, ma Prandin e Loschi suonano la carica e il PalaTrieste esplode (56-50); è ancora Tomassini a rispondere con una tripla glaciale e Martinoni riporta i suoi sul -1. I rossoblu tornano ad essere aggressivi in difesa, ma non riescono a concludere in attacco e il quarto termina 56-55. 

L'avvio di quarto periodo vede i liberi di Cattapan e la tripla di Green: è Martinoni poi ad attuare il nuovo sorpasso rossoblu (59-61). Trieste non è da meno e Green piazza la schiacciata del nuovo sorpasso, il clima è infuocato e Blizzard ha la mano ferma dai 6.75 metri e Tomassini altrettanto dalla media distanza (63-66). Green e Mussini guidano il contro sorpasso mentre Tomassini deve lasciare il campo per infortunio al ginocchio: Marcius è chirurgico a gioco fermo, ma Bowers lo è altrettanto dalla lunga distanza (71-70). Sono 4' finali non adatti ai deboli di cuore con Trieste che coglie al volo il fallo antisportivo fischiato a Sanders e manda Green in lunetta (2/2) e Marcius che va ancora a segno da sotto le plance: Green e Da Ros tengono l'Alma a due possessi di vantaggio (75-72), ma ci prova Sanders a ricucire. Bowers allunga ulteriormente e Casale non riesce a trovare il canestro, con coach Ramondino che ferma immediatamente il gioco; Severini realizza dalla lunetta, Green risponde dall'area e Martinoni va a segno con una tripla (82-79). Sono gli ultimi secondi di gara e Green realizza solo uno dei tiri a disposizione ma ormai non c'è più tempo per la Novipiù e Trieste conquista la vittoria 83-79. 


ALMA PALLACANESTRO TRIESTE - NOVIPIU' CASALE: 83-79 (19-22; 37-43; 56-55)

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: Fernandez 9, Green 22, Mussini 4, Schina ne, Deangeli ne, Janelidze, Prandin 2, Cavaliero 8, Da Ros 9, Bowers 21, Loschi 8, Cittadini. All. Dalmasson
NOVIPIU' CASALE: Ielmini ne, Denegri 3, Tomassini 14, Valentini, Blizzard 12, Martinoni 22, Severini 4, Cattapan 2, Bellan 2, Sanders 12, Marcius 8. All. Ramondino 


Le dichiarazioni di coach Marco Ramondino: "Faccio i complimenti a Trieste, hanno giocato con grande intensità e per loro è stata una partita in crescendo. Da parte nostra c'è stato un buon atteggiamento quando hanno provato a fare piccoli strappi: ottimo modo di interpretare il momento e ricucire i gap. L’aspetto fondamentale è stata la nostra esecuzione offensiva che ha portato tante palle perse che hanno innescato i contropiedi degli avversari e quindi canestri facili che hanno generato momenti di esaltazione. in Gara 2 dovremo giocare con più precisione e determinazione e limitare le palle perse".
11/06/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018