Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Basket - Serie A2

Dopo il Bertram contro Agrigento tocca alla Novipiù

La Junior partirà oggi alla volta della Sicilia con un recuperato Sanders. Fortitudo Agrigento che sembra essersi ritrovata dopo i 5 KO consecutivi. Palla a due domani, mercoledì 7, alle 20.30
BASKET - Fortitudo Agrigento - Novipiù Casale sarà ancora una volta una partita tosta che metterà a dura prova i ragazzi di coach Ramondino. La Junior partirà oggi alla volta della Sicilia con un recuperato Sanders, mentre le condizioni di Blizzard continuano ad essere costantemente monitorate, e si troverà davanti una Fortitudo Agrigento che sembra essersi ritrovata dopo i 5 KO consecutivi e che vorrà trovare la seconda vittoria consecutiva davanti al proprio pubblico. 

GLI AVVERSARI – La Moncada Agrigento di coach Franco Ciani si presenta a questo turno infrasettimanale reduce dalla vittoria scaccia crisi di domenica scorsa contro la Bertram Tortona, che ha messo fine alla striscia di cinque sconfitte consecutive. Stella della squadra è l’ala classe 1993 Jalen Cannon, alla sua prima stagione italiana dopo aver giocato l’anno scorso in Israele, all’Hapoel Afula. È il giocatore più utilizzato da coach Ciani (37’ di media, e per 7 partite non è mai uscito dal campo), ma Jalen sta ampiamente ripagando la fiducia datagli dal suo allenatore con punti e rimbalzi: ad ogni partita segna 14.5 punti e cattura 9.1 rimbalzi. Altro giocatore da tenere d’occhio è Pendarvis Williams guardia classe 1991, alla sua seconda incarnazione agrigentina dopo la stagione 2014/15, e dopo aver passato le ultime due stagione tra la Virtus Bologna e la D-League. In questa stagione sta mettendo insieme degli ottimi numeri con 12.2 punti e 3.9 assist, con il 31% da tre punti. Tra gli italiani, luce dei riflettori per Simone Pepe, guardia classe 1993. Dopo 8 stagione a Pescara, in serie B, quest’anno la sua grande occasione con la chiamata da parte di coach Ciani e lui uscendo dalla panchina porta in dote ai suoi 12.5 punti e un eccellente 39% da tre punti. 

I PRECEDENTI - Sono undici i precedenti tra Casale e Agrigento, con i siciliani a condurre per 8 vittorie a 3: il primo successo della Junior risale a Gara 3 della Semifinale Playoff 2015, in terra siciliana (69-71, Tomassini 21). La scorsa stagione i rossoblu hanno ceduto il passo 75-67 (Eemegano 16) al PalaMoncada, mentre al ritorno la Novipiù si è imposta davanti al proprio pubblico 82-59 (Tolbert 16). Nella gara di andata di questa stagione i rossoblu hanno conquistato la vittoria casalinga 83-79 (Tomassini 16). 

Le dichiarazioni di coach Marco Ramondino: “Quella di Agrigento è una partita molto dura perchè in questi anni la Moncada ha sempre dimostrato la sua grande capacità di essere squadra e la sua grande organizzazione di gioco, guidata da uno degli allenatori più importanti del nostro campionato. Ha vissuto momenti di difficoltà dovuti anche all’infortunio di Evangelisti: rientrato da qualche partita, nell’ultima ha saputo portare il contributo abituale e la squadra ha ritrovato così le sue abitudini di gioco e risultato. Per noi, quindi, si tratta di un test molto difficile, oltretutto nell’impossibilità di potersi preparare adeguatamente come in una settimana regolare”.
6/02/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...