Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casale Monferrato

Disinnesco della bomba: pronto il piano di evacuazione

Domenica 19 febbraio verranno evacuate circa duemila persone nel raggio di 500 metri dall'ordigno. Tutte le indicazioni per i cittadini
CASALE MONFERRATO - Domenica 19 febbraio dalle 9, si svolgeranno le operazioni di disinnesco della bomba d’aereo inesplosa del peso di 1.000 libbre, risalente alla Seconda Guerra Mondiale, rinvenuta in un’isola di ghiaia del fiume Po, a circa 100 metri dal ponte ferroviario. Le operazioni, coordinate dalla Prefettura di Alessandria, avranno inizio con l’insediamento del Centro Operativo Comunale al Comando di Polizia Locale di Casale Monferrato e proseguiranno con il despolettamento dell’ordigno bellico, effettuato dagli artificieri dell’Esercito, e il suo successivo brillamento in un’idonea cava, sita nel territorio comunale, dove realizzare un “fornello” in cui interrare l’ordigno, che verrà poi ricoperto di terra e fatto brillare.

A partire dalle 7 verrà evacuata la popolazione residente (circa 2000 persone) nel raggio di 500 metri allo scopo di garantire lo svolgimento di tutte le operazioni con il massimo livello di sicurezza. Le persone interessate potranno trovare temporanea accoglienza nel centro predisposto al Salone Tartara. Qui tutti i dettagli della zona di sgombero.

Verrà inoltre istituita un’area di attenzione fino ad un raggio di 1000 metri nella quale, pur senza operare lo sgombero delle persone, dovranno essere osservate particolari cautele, volte ad evitare il verificarsi di qualsivoglia danno conseguente allo spostamento d’aria causato da un’eventuale esplosione accidentale. Qui i dettagli della zona di attenzione.

Per tutta la durata delle operazioni le Forze di Polizia, coadiuvate dalla Polizia Locale, vigileranno il sito dove si svolgeranno le operazioni di disinnesco e la zona sgomberata.  La popolazione verrà informata del termine delle operazioni mediante auto munita di altoparlante da parte delle Forze dell’Ordine.

In questi giorni i volontari della Protezione Civile effettueranno una capillare attività di informazione nelle due aree interessate informando la popolazione circa le informazioni allegate a questo comunicato. Per ogni richiesta di informazione ci si potrà rivolgere all’Urp ai seguenti numeri telefonici: 800 516166 (numero verde) e 0142 444339 e nei seguenti orari: giovedì 16 e venerdì 17 dalle ore 8,30 alle ore 19, sabato 18 dalle ore 8,30 alle ore 12,30. Sabato 18 dalle ore 12,30 alle ore 19,30 e domenica 19 dalle ore 07,30 e fino al termine delle operazioni ci si potrà rivolgere al Comando di Polizia Locale al seguente numero: 0142 444420.

15/02/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus


Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Intervista a Milena Vukotic, Lucia Poli, Maril? Prati "Le Sorelle Materassi"
Intervista a Milena Vukotic, Lucia Poli, Maril? Prati "Le Sorelle Materassi"
Intervista al regista Marco Sciaccaluga allo Stabile di Genova
Intervista al regista Marco Sciaccaluga allo Stabile di Genova
Incendio alla raffineria di Sannazzaro
Incendio alla raffineria di Sannazzaro
Coldiretti: il tavolo di crisi per i danni del maltempo non può aspettare
Coldiretti: il tavolo di crisi per i danni del maltempo non può aspettare
Coldiretti, la conta dei danni per le produzioni agricole
Coldiretti, la conta dei danni per le produzioni agricole