Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Csvaa Informa

“Diamo vita alla ricerca”: tornano le uova di Pasqua dell’Ail

Nei giorni 16, 17 e 18 marzo nelle maggiori piazze italiane per combattere leucemie, linfomi e mieloma le uova nei coloratissimi incarti fucsia, giallo, arancio e verde a fronte di un’offerta minima di 12 euro
CSVAA INFORMA - Il tempo di Pasqua è tempo di dolcezze e il simbolo per eccellenza sono le uova di cioccolato: che siano fondenti o al latte, l’importante è regalarle alle persone care, familiari, amici e soprattutto bambini. Se poi si vuole unire alla gioia del regalo anche la solidarietà, non si può non donare le Uova dell’Ail, Associazione italiana leucemie che da anni è al fianco di chi soffre per questa dolorosa malattia e di chi, con la ricerca, tenta di combatterla.

Così, anche quest’anno oltre 4.500 piazze italiane ospiteranno i gazebo dell’Ail che distribuirà migliaia di uova nei coloratissimi incarti fucsia, giallo, arancio e verde a fronte di un’offerta minima di 12 euro; si sottolinea che l’iniziativa è arrivata al traguardo prestigioso della 25a edizione. Un piccolo gesto per raccogliere fondi e dare un aiuto concreto ed immediato all’Associazione che, a livello nazionale svolge importanti attività di aiuto e sostegno alle persone malate di leucemie, mieloma e linfomi e alle loro famiglie.

A livello locale Alessandria Ail continua, fin dal 2001, il Servizio di Assistenza Domiciliare, grazie al quale personale medico si reca a casa dei pazienti che necessitano cronicamente di supporto trasfusionale, offrendo loro una migliore qualità di vita. Inoltre, prosegue il servizio di trasporto (a e dal day-hospital) per i malati che non dispongono di adeguato supporto familiare, così come il progetto Casa Al-Ail, un alloggio messo a disposizione dei pazienti trapiantatati residenti lontano da Alessandria per ridurre il disagio degli spostamenti. Al-Ail, infine, contribuisce alla ricerca clinica con Borse di studio e contratti per medici, biologi e data manager.

Per tutto quanto illustrato, le Uova dell’Ail sono sempre più un dolce e prezioso aiuto per la vita! Il 16, 17 e 18 marzo fate un salto ai banchetti Al- Ail. Ecco dove trovarli.

Alessandria: atrio Azienda Ospedaliera SS. Antonio e Biagio & C. Arrigo; piazzetta della Lega; piazza Garibaldi (sotto i portici);
Acqui Terme: atrio ospedale; corso Italia; piazza San Francesco;
Casale Monferrato: atrio Ospedale Santo Spirito; piazza Mazzini
Novi Ligure: via Girardengo;
Tortona: via Emilia (di fronte negozio Max Mara);
Valenza: piazza Gramsci.

E ancora Alice Bel Colle, Basaluzzo, Bergamasco, Bistagno, Borgoratto Alessandrino, Bosco Marengo, Capriata d’Orba, Carpeneto, Cartosio, Casaleggio Boiro, Cassine, Castelferro, Castelnuovo Bormida, Castelspina, Cremolino, Francavilla, Fresonara, Gamalero, Gavi, Grognardo, Lerma, Madonna della Villa, Melazzo, Montaldeo, Montaldo Bormida, Mornese, Morsasco, Orsara Bormida, Pasturana, Ponti, Ponzone, Pozzengo, Predosa, Ricaldone, Rivalta Bormida, San Michele, Serravalle Scrivia, Sezzadio, Silvano d’Orba, Solero, Strevim, Tassarolo e Terzo.

Per informazioni: sito internet www.ail.it ; trovi anche le sezione Ail di Alessandria su facebook, digitando “Alessandria AIL”.
16/03/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...