Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casale Monferrato

Casale-Chivasso: il disagio senza fine dei nostri pendolari

"Non c’è pace per il trasporto ferroviario casalese: gli interventi tecnici previsti per concludere i lavori non terminati nel 2015, infatti, metteranno a dura prova per più di un mese i nostri pendolari che si troveranno, come già accaduto in passato, a dover affrontare problemi legati alla diversità degli orari imposti dall’utilizzo del traffico su gomma". Sono le considerazioni di Riboldi, capogruppo di Fratelli d'Italia
 CASALE MONFERRATO - "Non c’è pace per il trasporto ferroviario casalese: gli interventi tecnici previsti per concludere i lavori non terminati nel 2015, infatti, metteranno a dura prova per più di un mese i nostri pendolari che si troveranno, come già accaduto in passato, a dover affrontare problemi legati alla diversità degli orari imposti dall’utilizzo del traffico su gomma. Visti i disagi procurati agli utenti nella prima tornata dei lavori, non sarebbe stato forse il caso di rivedere il piano degli interventi?". Queste sono le considerazioni di Federico Riboldi, capogruppo di Fratelli d'Italia a Casale Monferrato che fa il punto e mette in evidenza alcune preoccupazioni per la linea Casale- Chivasso.

"Trattandosi di lavori di completamento, riesce difficile capire il motivo per il quale l’operatività richiesta necessiti di un lasso di tempo così lungo". Secondo il capogruppo consiliare di Fratelli d’Italia-AN, "il Partito Democratico governa Comune, Provincia, Regione e governo nazionale. Il Monferrato Casalese non è mai stato così penalizzato come in questi anni. Il PD locale e il Sindaco come reagiscono? Con un balletto ridicolo in scena sulla stampa locale e a Palazzo San Giorgio che riguarda solo qualche poltroncina da Assessore".

"Sono un problema grandissimo per la città e per il territorio, abbiamo l'obbligo di garantire un'alternativa alla distruzione del sistema trasporti e di quello sanitario che de facto ci relegano a posizioni che una città del livello di Casale non merita e non può tollerare. In attesa di risvolti concreti sul fronte della riattivazione delle nostre linee, sarebbe auspicabile un clima di maggiore rispetto nei confronti delle esigenze dei nostri concittadini che, per necessità, meriterebbero un servizio degno di questo nome".
13/07/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Chaves legge Dante
Chaves legge Dante
L'ultimo video di Andrea
L'ultimo video di Andrea
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 607: la strada di Napoleone nella zona di Valenza
Sentiero 607: la strada di Napoleone nella zona di Valenza
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro