Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casale Monferrato

Bomba nel Po: decise le operazioni di disinnesco

Domenica 19 febbraio l'ordigno risalente alla seconda guerra mondiale verrà portato in una cava, ricoperto di terra e fatto brillare. La popolazione residente nel raggio di 500 metri dal luogo del ritrovamento sarà fatta evacuare
CASALE MONFERRATO - Domenica 19 febbraio, con inizio alle ore 9, si svolgeranno le operazioni di disinnesco di una bomba d’aereo inesplosa del peso di 1.000 libbre, risalente al secondo conflitto mondiale, rinvenuta in un’isola di ghiaia del fiume Po, a circa 100 metri dal ponte ferroviario. Le operazioni, coordinate dalla Prefettura di Alessandria, avranno inizio con l’insediamento del Centro Operativo Misto in Municipio e proseguiranno con il dispolettamento dell’ordigno bellico, effettuato dagli artificieri dell’Esercito, ed il suo successivo brillamento in un’idonea cava, sita nel territorio del Comune di Casale, dove realizzare un “fornello” in cui interrare l’ordigno, che verrà poi ricoperto di terra e fatto brillare. La decisione è stata assunta nel corso di una riunione di coordinamento svoltasi in Prefettura di Alessandria, con la partecipazione di Forze dell’Ordine, Esercito, Protezione Civile, Provincia di Alessandria, Amministrazione Comunale di Casale Monferrato e tutte le altre componenti interessate.

A titolo precauzionale, a partire dalle ore 7, verrà evacuata la popolazione residente nel raggio di 500 metri, allo scopo di garantire lo svolgimento di tutte le operazioni con il massimo livello di sicurezza; verrà inoltre istituita un’area di attenzione fino ad un raggio di 1000 metri nella quale, pur senza operare lo sgombero delle persone, dovranno essere osservate particolari cautele, volte ad evitare il verificarsi di qualsiasi danno conseguente allo spostamento d’aria causato da un’eventuale esplosione accidentale. Il Comune individuerà appositi luoghi per l’assistenza e il trasporto delle persone anziane o portatrici di handicap e la sistemazione ricettiva delle persone evacuate.

Per tutta la durata delle operazioni le Forze di Polizia, coadiuvate dalla Polizia Municipale di Casale Monferrato, vigileranno il sito dove si svolgeranno le operazioni di disinnesco e la zona sgomberata. I dettagli e le indicazioni per la cittadinanza, che verranno definiti nel corso di una riunione operativa che si svolgerà nella giornata di oggi, martedì, in Comune, verranno resi noti nei prossimi giorni a cura dell’Amministrazione Comunale e dalla Protezione Civile.
14/02/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Piantagione di marijuana nelle campagne di Lu Monferrato
Ian Paice dei Deep Purple - Soundcheck a Borgoratto prima del concerto con i Beggar's Farm in favore della LILT
Ian Paice dei Deep Purple - Soundcheck a Borgoratto prima del concerto con i Beggar's Farm in favore della LILT
Gino Paoli omaggia Luigi Tenco all'Isola In Collina 2017 di Ricaldone
Gino Paoli omaggia Luigi Tenco all'Isola In Collina 2017 di Ricaldone
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera