Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Verso Amag trasporti, la new.co per salvare Atm

Si apre oggi, mercoledì, la discussione sulla variazione dello statuto di Amag per consentire alla multiservizi di affittare Atm e costituire, in un passaggio successivo una new.co che si occupi di trasporti e parcheggi. Proseguono anche gli incontri con i sindacati: obiettivo “mantenere i posti di lavoro”
ALESSANDRIA – Si è attivato il tavolo permanente chiesto dai sindacati Cgil, Cisl e Uil con Amag e l'amministrazione comunale per consentire un passaggio il quanto più possibile indolore tra Atm ed Amag nella gestione del servizio trasporti. Tre gli obiettivi dichiarati: mantenere i posti di lavoro (213 dipendenti); garantire la prosecuzione del servizio trasporti; garantire la nascita di un'azienda in grado di effettuare il servizio nel medio e lungo termine.
Timido ottimismo tra i sindacati dopo gli ultimi incontri, ai quali ne seguiranno altri. “Abbiamo chiesto un rapporto costante con l'azienda e l'amministrazione ed un piano a medio lungo termine che assicuri i tre obiettivi”, spiega Sergio Didier, segretario generale di Csil Alessandria.
Le prossime tappe saranno fondamentali. Oggi, martedì, inizia in commissione bilancio l'esame della modifica dello statuto di Amag che consentirà alla multiservizi alessandrina di affittare e proseguire l'attività di trasporto svolta da Atm.
Quindi, Amag, oltre a gas, acque e rifiuti si dovrà occupare anche della “gestione del servizio di trasporto pubblico locale, dei trasporti pubblici specialistici e la gestione dei parcheggi”.
Il passo successivo saranno le assemblee del consiglio di amministrazione e quella dei soci per arrivare entro fine mese (il 29 aprile) a togliere le riserve sull'operazione.
Contestualmente, o subito dopo, si attende la redazione di un piano industriale che vada oltre al salvataggio e assicuri nel medio e lungo termine la gestione del servizio, non escludendo l'ingresso di nuovi soci.
Operazione che potrà essere portata a termine solo dopo un risanamento di Atm, oggi il liquidazione, in perdita per circa 8 milioni di euro.
“Siamo fiduciosi – dice ancora Didier – che tutti facciano la propria parte. I prossimi giorni saranno decisivi e, per quanto ci riguarda, proseguiremo nel percorso di monitoraggio e concertazione”.
20/04/2016
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...