Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Mense: "la Prefettura luogo di confronto con chi si aggiudicherà la gara"

I sindacati (Cgil, Cisl e Uil) sono stati ricevuti dal Prefetto che per il ruolo istituzionale non può intervenire nelle scelte dell'amministrazione e nello specifico nel caso della "gara" sul servizio di refezione scolastica, ma "si è detta disponibile a fare da interlocutore tra noi e chi sarà il nuovo datore di lavoro". Questo quanto riferito a fine incontro....pronti a continuare "tutti uniti" la battaglia... ancora per settimane!
 ALESSANDRIA - “Tutelare i bambini. Garantire il lavoro”. Queste le parole che sindacati e lavoratori delle mense scolastiche ripetono da settimane e che nel pomeriggio di ieri, 31 maggio, hanno deciso di scrivere a chiare lettere su un cartellone e di andare a mostrarlo sotto il palazzo della Prefettura. Una delegazione di Cgil, Cisl e Uil è stata anche ricevuta dal Prefetto Romilda Tafuri.

“Dopo l'invio della lettera nella giornata di mercoledì 30 maggio, siamo andati comunque a fare un quadro della situazione e a rimarcare le nostre preoccupazioni per la situazione che si è venuta a creare con questo bando per il servizio a settembre della refezione scolastica” ha spiegato Fabio Favola (Cgil) a fine colloquio davanti alle lavoratrici che sono rimaste in presidio con fischietti, e tambur battenti. Il ringraziamento dovuto al Prefetto, “che è stato, come già in altre occasioni di crisi e di battaglie, un interlocutore disponibile”.


E' ovvio che per il ruolo istituzionale che ricopre “non può entrare nelle scelte dell'amministrazione comunale o negli atti e procedure di gara - ha esplicitato Favola – ma si è detta disponibile al ruolo di interlocutore per tutto quello che si dovrà affrontare quando il servizio sarà affidato al vincitore della gara”. In particolare ha messo la Prefettura “come luogo di confronto tra noi e il nuovo datore di lavoro del servizio mense”.

Perché le preoccupazioni, anche se il bando è chiuso e le offerte arrivate sono due, restano: “nessuno qui dimentica che ci sono 100 posti di lavoro a rischio!”. Perciò deve restare alta l'attenzione fino a che tutto il procedimento sarà concluso. “Tutti uniti, tutti insieme continueremo nella nostra battaglia, continueremo a manifestare e a farci sentire” hanno incitato i lavoratori i tre delegati, Favola (Cgil), Settimo (Uil) e Vignuolo (Cisl). Il fatto di “avere dalla nostra parte” non in termini di partigianeria ma “come garante” il Prefetto che è una figura super partes è il “primo passo della nostra risalita” ha confermato Maura Settimo.

E intanto....se da un lato a Palazzo Rosso si attende il controllo di tutta la documentazione allegata dalle offerte per arrivare in fretta alla offerta economicamente più vantaggiosa e vincitrice, dall'altra anche i sindacati continuano nella verifica delle procedure, “soprattutto per quanto riguarda l'elenco dei lavoratori inseriti nel bando, di cui era ed è responsabilità dell'amministrazione comunale”.
1/06/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi