Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Fra meno di un mese si inaugura la nuova area commerciale in via Marengo: cosa cambierà?

Il nuovo insediamento di via Marengo, alla rotonda sul fiume Bormida, aprirà i battenti il 12 settembre, e fra le attività che apriranno c'è chi sta cercando personale giovane da impiegare. Roggero: "non abbiamo responsabilità politica su questa nuova apertura, e il nostro modello di sviluppo punta sul commercio di vicinato"
ALESSANDRIA - I lavori in via Marengo, lungo la rotonda sul fiume Bormida, procedono più spediti che mai: ormai i parcheggi dinanzi ai grandi capannoni sono quasi pronti, si stanno installando le luci nei centri commerciali, è quasi tutto pronto per l'inaugurazione, che avverrà fra meno di un mese, precisamente il 12 settembre. 

Per la città sarà la prima occasione di confrontarsi con l'insediamento di una nuova grande area commerciale, alla quale farà seguito l'inaugurazione di una seconda, all'altro ingresso della città, a pochi passi del ponte Meier.

Da parte dei cittadini non sono mancate le critiche per questi nuovi insediamenti, autorizzati però molti anni fa, come ha tenuto a ricordare l'assessore al commercio Mattia Roggero, che ribadisce che per questa amministrazione i modelli di riferimento sono altri: "non abbiamo una responsabilità politica su queste aperture, e non avremmo potuto fermarle. Credo ci sarà una forte selezione all'interno della grande distribuzione, vista l'offerta crescente. Da parte nostra il modello che prediligiamo, pur non volendo demonizzare nessuno, è quello del commercio di prossimità e vicinato, che punta al centro storico e alle piccole attività di vendita al dettaglio e agli esercizi di vicinato". 



Anche se sono girati diversi nomi delle attività che si andranno ad insediare, l'Amministrazione comunale non è per ora in grado di dare conferme: "dal punto di vista ufficiale non conosciamo ancora i nomi delle catene che si insedieranno nel nuovo spazio - spiega Roggero - e potremmo anche scoprirlo appena pochi giorni prima dell'apertura".

Fra i nomi che sono circolati con più insistenza fra gli addetti ai lavori c'è quella della catena di ristorazione Roadhouse, che è data ormai per certa (e che infatti sta cercando 30 giovani da impiegarequi maggiori informazioni). 

Potrebbe poi trovare spazio "Mondo Brico" o comunque un grande spazio dedicato a casa e bricolage, mentre c'è chi sostiene che possa arrivare anche un nuovo supermercato, magari della catena Carrefour, con apertura 24 ore su 24, secondo un modello già presente in altre città, che se da un lato offre un servizio ai cittadini, dall'altro ha già subito critiche proprio per la sua apertura no stop, in un periodo in cui tanti impiegati combattono per orari di lavoro più compatibili con la vita familiare, escludendo le aperture domenicali e festive.
14/08/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé