Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie C - girone A

Grigi al 'Paschiero' di Cuneo: caccia al primo acuto in trasferta

Freschi di cambio in panchina, via Gardano è arrivato William Viali. i biancorossi non hanno ancora vinto in casa e da ottobre sono in crisi di risultati. Senza Gonzalez e Fissore, Marcolini chiede ai suoi una partita "più che di fioretto, di spada.."
SERIE C - Derby piemontese, il solo del girone A di Serie C, quello che oggi alle 14.30 andrà in scena al 'Paschiero' di Cuneo tra grigi e biancorossi. Assenze importanti da ambo le parti, probabilmente più 'antipatiche' per i padroni di casa, privi di Dell'Agnello, squalificato, e di Quitadamo, reduce dal brutto infortunio ai legamenti che lo terrà fuori per parecchi mesi. Nei grigi, invece, out Pablo Gonzalez, che sconta l'ultima delle due giornate di squalifica, e Fissore, anche lui fermato dal giudice sportivo. Mister Marcolini ritroverà da avversario Francesco Galuppini, ex compagno di squadra poi allenato per sei mesi al Real Vicenza arrivato nei giorni scorsi da Modena. “Avrei preferito non incontrarlo...Lo conosco perché è stato prima mio compagno e poi mio giocatore al Real Vicenza. Ha potenzialità importanti, l'anno scorso è stato capocannoniere in D. Spero solo che la lunga assenza dal campo lo abbia un po' annebbiato” ammette scherzando Marcolini. Con ogni probabilità sarà proprio Galluppini ad occupare il posto lasciato libero nh  da Dell'Agnello.

Cuneo che tra le mura amiche non ha ancora assaporato il gusto della vittoria. Il neo tecnico Viali, subentrato a Gardano ad inizio dicembre, carica i suoi e lascia da parte timori reverenziali. “Se vogliamo fare qualcosa di straordinario nel girone di ritorno - ha spiegato l'allenatoe dei cuneesi - dobbiamo iniziare a fare punti a casa nostra. Con l'Alessandria vogliamo dimostrare qualcosa di importante. In questi dieci giorni di lavoro ho avuto dai ragazzi ottime sensazioni”. Le parole di Viali non sorprendono il tecnico dei grigi, che commenta: “Per loro è una partita importantissima, vogliono recuperare il gap. C'è anche l'incognita terreno di gioco. Insomma, sarà una di quelle partite più che di fioretto, di spada, perché loro saranno aggressivi e noi dovremo essere bravi a saper rispondere con le stesse armi".
La squadra della 'Granda' torna al 'Paschiero' dopo più di un mese per il rinvio causa neve dell'incontro con la Robur Siena e che da inizio ottobre ha vinto solo una volta, fuori casa con il Pontedera alla 13^ giornata. 

Senza Fissore, sono Pastore e Casasola i principali candidati a sostituirlo. "Valuteremo, - precisa Marcolini -  c'è anche la possibilità di mettere Celjak da quella parte". In avanti Fischnaller, in gran spolvero nelle ultime occasioni, potrebbe affiancare Marconi mentre a centrocampo sono in tanti a giocarsi un posto in reparto. Dopo la sosta ai box nel match di Coppa con l'Albinoleffe, in porta torna Vannucchi. Casasola, destra o sinistra, dovrebbe essere comunque tra i titolari. Gozzi, Piccolo e Giosa si giocano due posti al centro della difesa. 

Arbitrerù l'incontro il Sig. Alessandro Prontera della sezione di Bologna. calcio di inizio alle 14.30.
17/12/2017
Alessandro Francini - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...