Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Estate con più turisti in provincia, alla scoperta della natura 'non convenzionale'

Tanti turisti stranieri questa estate, soprattutto nell'Acquese e nell'Ovadese, alla ricerca di natura incontaminata non convenzionale. Svizzeri e tedeschi girano volentieri in bici. Il brand Unesco non è ancora decollato, però. Sul futuro delle Atl è un tiro alla fune per 'prendersi' l'Astigiano
ALESSANDRIA - Non ci sono ancora i dati ufficiali, ma l’estate che sta per concludersi ha portato qualche turista in più in provincia di Alessandria, soprattutto nell’Alto Monferrato. “Le sensazioni sono positive”; spiega Pierluigi Prati, da quasi due mesi presidente di Alexala, ora società consortile del turismo in provincia di Alessandria. “In via ufficiosa possiamo già anticipare che è stata una stagione in crescita, con un lento incremento nell’Acquese e Ovadese: ai turisti – in maggioranza stranieri – piace riscoprire la natura, i paesaggi collinari non convenzionali. E mangiare bene. La provincia di Alessandria ha paesaggi diversi e vari, culture e tradizioni enogastronomiche importanti”.

UNESCO o no, le colline del Monferrato hanno attirato sulle loro dolci pendici gli svizzeri (“ritornati anche nel casalese”), olandesi e tedeschi. Si è visto anche qualche cinese ad Alessandria: “Merito degli investimenti promozionali”; ricorda Prati,che a spanne può già calcolare: “Il 70% delle presenze sono straniere, ma da noi il brand UNESCO non è ancora decollato. Serve un progetto comune da intraprendere su un territorio più vasto, le cui potenzialità sono ancora tutte da scoprire”. Il circuito Piemonte bike ha fatto la sua parte: “Dagli agonisti ai semplici cicloturisti, sono in crescita i villeggianti che scelgono i percorsi ciclabili, soprattutto quelli immersi nella natura”.

Alexala, su stessa ammissione del suo presidente ha “molta voglia di rimettersi al centro del territorio provinciale”, anche se nei palazzi si discute come accorpare le varie Atl (aziende turistiche locali): “Noi ci occupiamo della parte operativa e pratica, non quella politica”, ricorda Prati, come a ricordare un po' di non avere voce in capitolo. “Ma se dovessi esprimere una preferenza, mi piacerebbe un accorpamento con Asti, seguendo la stessa sorte delle Camere di Commercio a cui sono demandati poteri gestionali sul turismo”.

Non tutti sono d’accordo, però: proprio in questi giorni in Regione la discussione sugli accorpamenti per effetto della legge Madia ha portato sui tavoli un secondo scenario, squisitamente politico: Asti con Alba e Bra. “Alessandria ed Asti insieme, numericamente, superano le presenze turistiche dell’Albese. Non nella spesa pro capite, perché in quelle zone sono più avanti in fatto di turismo”, commenta il numero uno di Alexala. Il matrimonio Cuneo-Asti è fortemente criticata dal consigliere regionale (castellazzese), Domenico Ravetti: “Vorrei capire fino in fondo le ragioni della rottura che rischia d’essere dannosa per il sistema delle imprese impegnate nel settore e, questione di non poco conto, non considera l’identità e la cultura di parte fondamentale della provincia di Alessandria”
Per Ravetti sarebbe più sensata un’Atl Monferrato, proprio per le caratteristiche comuni dei due territori e per la prossima fusione del sistema camerale: “Alessandria e il suo territorio non devono essere isolate e nemmeno possono essere poste ai margini della programmazione turistica generale a causa di scelte particolari che sanno di egoismo e scarsa visione”.
29/08/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile